Guide e staff

Luca Gianotti

Guida Ambientale Escursionistica, iscritto all’AIGAE dal 1993.
Accompagnatore di Media Montagna e socio CAI-AGAI (Associazione Guide Alpine Italiane) dal 2000.
Gestisce un bed&breakfast in un Casale tra i monti d’Abruzzo (Casale le Crete).

È stato fondatore di Boscaglia e suo presidente per 13 anni, in precedenza scialpinista con all’attivo alcune spedizioni alpinistiche importanti tra le quali quelle al Vatnajokull (Islanda) e al Khan Tengri (Kazakistan), ora si dedica all’approfondimento dei temi del camminare come terapia, del camminare consapevole, delle meditazioni camminate. Ha fondato infatti il Deep Walking, o Cammino profondo.

Nel 2010 ha attraversato tutta Creta per primo, 500 km a piedi, scrivendo un blog e mettendo a disposizione di tutti i camminatori le tracce GPS per poter ripetere questa bella esperienza (CamminaCreta). Ha creato in passato un altro sentiero, il Sentiero Spallanzani, nell’Appennino reggiano, di cui ha scritto la guida. Ha pubblicato due libri e un agenda di citazioni sul camminare.

Interviste:

Interviste radio:

  • 42 la risposta (intervista radiofonica realizzata durante il festival IT.A.CÀ del turismo responsabile che si è tenuto a Bologna in giugno 2015)
  • Radio Capodistria, La radio fuori, tramissione Finisterre: puntata 6 (cammino in Sardegna) e puntata 7 (cammino in Maiella)

Libri:

Trasmissione radio:

Newsletter:

  • il cammino, la newsletter del camminare lento e profondo

Articoli:

Video:

Mini-intervista:

Cos’è secondo te la cosa che caratterizza di più il tuo stile di guida? Perchè i camminatori si affezionano a te?

Sono guida per predisposizione naturale, lo sono sempre stato, anche da bambino! I camminatori si affezionano ai miei viaggi perchè faccio loro scoprire la magia, la gioia, l’interiorità e il gioco del vivere nella Natura. Lavoro con passione, per me camminare non è un semplice lavoro, è una missione. E mi piace che ognuno nel gruppo abbia la sua voce, e che il gruppo sappia ascoltare tutti... il gruppo è come un corpo, ogni persona è un organo, e ogni organo deve stare bene se il corpo vuole star bene!

E nel resto del tempo, quando non sei guida, cosa fai? Che interessi hai?

Amore e gioia, e cercare di crescere come persona. Mi piace fare più che parlare, ho molteplici attività, tante passioni, cerco di fare tutto con amore. E amo camminare, le mie vacanze sono sempre viaggi a piedi, spesso un po’ estremi, i miei viaggi più intimi e selvaggi li faccio in due... E in Abruzzo dove vivo mi trasformo in oste, nell’agriturismo che gestisco.

Quali sono i tuoi luoghi, quelli che ami di più e che vorresti condividere con gli altri camminatori?

Sardegna, Creta, Capo Verde, Corsica, Abruzzo, Turchia sono i miei luoghi. Luoghi in cui la natura è selvaggia e magica, in cui si può vivere la spiritualità del camminare e in cui si può giocare e fare i tuffi nel mare... Creta è l’archetipo di tutto questo: è il luogo dove da migliaia di anni gli uomini e le donne e la Natura si ritrovano intorno al simbolo della spirale e del labirinto cretese, simbolo del sole ma anche simbolo dell’entrare dentro se stessi. È quello che cerco di far scoprire a chi cammina con me: la solarità e l’introspezione...