Guide e staff

Nico Di Paolo

Mi chiamo Nico e cammino da quando ho dieci mesi; da lì in poi, con più o meno consapevolezza, ho amato sempre farlo. Intrufolarmi negli odori e nei colori dei boschi, aprire lo sguardo a perdita d’occhio oltre l’orizzonte e meravigliarmi dell’immensità della natura è stato sempre un modo per trovare rifugio e connettermi con quella parte misteriosa e creativa che mi dava, e continua darmi, un senso di sconfinata fiducia sulla schiettezza dell’esistenza.

Sono nato e cresciuto nelle meravigliose colline toscane ma, per cause a volte cercate e a volte meno, mi sono sempre trovato in movimento lontano dalla mia casa. Probabilmente anche per questo ho sentito una forte urgenza e necessità di trovare un centro, una casa sicura, in qualsiasi luogo mi fossi trovato. Gli ambienti naturali e la pratica degli insegnamenti sapienziali che l’essere umano ha generato nei secoli, mi hanno profondamente aiutato in questa mia ricerca. Non ho ancora raggiunto una meta ma sono consapevole di essere sul cammino che, sempre più spesso, si rivela come la meta stessa.

Fin dall’adolescenza ho praticato varie tecniche di meditazione. Nel 2004, dopo anni di studio e viaggi intorno al mondo, ho iniziato a dedicarmi all’insegnamento teorico e pratica dei “modelli interpretativi” dello yoga, del buddismo e del taoismo. Dal 2010 sono riuscito a far interagire queste visioni filosofiche esperienziali con l’errare fra i sentieri dei boschi, delle valli e delle montagne. Nel 2012 ho formalmente creato il Nico Yoga Studio, uno “spazio nomade” dove condividere le mie esperienze e le mie attività.

Mi ritengo un privilegiato a poter praticare e condividere queste meravigliose “aperture al presente” e con gli anni, posso dire che quella “casa” che ho individuato nella profondità del mio essere non è altro che un riflesso di questo incredibile cangiante universo.

I miei viaggi a piedi sono costituiti da momenti d’intensa pratica e di ascolto, in modo da dare la possibilità, a chi vuole, di approfondire e sviluppare il proprio “cammino interiore”.

Dedicarsi totalmente per alcuni giorni alla coltivazione dei “semi” salutari in noi, è un’esperienza sempre gratificante e senza dubbio stimolante. Queste ore di condivisione, contemplazione e di attenzione si fondano solitamente su sei momenti di pratica:

  • il cammino consapevole;
  • la pratica della meditazione;
  • le sessioni di asana, di pranayama e di qigong;
  • l’approfondimento di un testo o di un tema, dello yoga, del buddhismo e del taoismo;
  • la condivisione degli spazi e delle mansioni;
  • il contatto profondo con la natura.

I miei cammini nascono con l’intenzione di far sperimentare la semplicità nella complessità, attraverso un’esperienza diretta di quello che c’è e della Natura che, come maestra spirituale, guarisce e accompagna noi stessi verso il nostro centro.

Non sono un maestro, sono solo un compagno di viaggio che, semplicemente, accetta la sfida che consiste nel vivere in armonia e in equilibrio con la mia natura e con tutto ciò che mi circonda.

Attualmente vivo e lavoro in Spagna e in Italia.

Video: