I nostri viaggi

0 posti

Novità

Pasqua

Reset password

Avventure del Gufo Gigi: un Po di asini

Il grande fiume, il corso d’acqua più grande d’Italia. Il Po, un mondo unico, un mondo a parte, un universo che scorre nella grande pianura e custodisce un ambiente unico nel suo genere. Siamo nella pianura tra Emilia e Lombardia, tra le provincie di Reggio Emilia e Mantova, nella terra dei Gonzaga ricca di città gioiello, paesi monumentali che da sempre hanno vissuto gioie e dolori del grande fiume. Siamo nella terra di poeti pittori e navigatori di fiume, un mondo antico che ancora oggi è presente. Ci sono le immense pioppete, boschi lineari che come labirinti ti fanno perdere, foglie che ballano al vento, l’acqua che lenta scorre e porta con sé tesori e leggende come quella del Magalasso gigante, il serpente mangiaalghe che dicono sia cugino di Nessie (il drago di Lockness). Tra le frasche si nasconde anche il mitico Ippogrifo, ed è facile vederlo mentre corre a pelo d’acqua.
È una pianura fatta per asini, che con il loro intercedere lento hanno lo stesso andamento delle piene nelle risacche. Terra di gondolieri di campagna, di piroghe fatte di tronchi e di isole da sognare. Ci sono orizzonti infiniti, montagne alte da una parte, laggiù, che si intravedono. Alpi e Appennini che fanno da sipario, e noi umili camminatori di questo universo naïf saremo incorporati in un quadro silenzioso ma pieno di musiche.

Camminiamo a fianco dell’argine maestro, vedremo il lavoro dei pescatori, le barche che vanno come se la rotta verso Venezia fosse ancora quella dei marinai che provengono da Oriente. Vedremo piazze che sono luoghi ancora oggi di intrecci di storie antiche ma ancora viventi, e persone che del fiume hanno fatto una commedia, una prosa della vita. Scopriremo capanni misteriosi dove vivono personaggi in simbiosi con il fiume. Esploreremo le aree golenali ricche di vegetazione che ancora oggi danno un senso selvaggio a questi posti. Andremo a visitare la fattoria musicale dove ci aspetta un laboratorio creativo.
Conosceremo paesi che ancora oggi sanno di leggenda sui passi cinematografici di Don Camillo e Peppone, di Cesare Zavattini di Luciano Ligabue. La bellissima Gualtieri con una delle piazze più belle in cui ancora troviamo il sapore della zuppa di Ligabue, il pittore naïf per eccellenza. La bella e signorile Sabbioneta, città ideale racchiusa tra mura fortificate conservate perfettamente. E infine Pomponesco e i suoi luoghi segreti con la mitica zona Montecitorio dove ancora oggi gli anziani decidono le sorti del paese votando ad alzata di mano tra i pioppi delle golene.
Il Po, un mondo unico da vivere e scoprire tra bosco e realtà!

Compagnia dei BambiniIn questa vacanza di Pasqua saremo ospiti dell’ostello Bortolino, sulla sponda mantovana, una struttura isolata vicina alla riva del fiume con ampi spazi erbosi, un’oasi tranquilla in cui potremo giocare nei momenti liberi e far pascolare gli asini.
I percorsi non sono brevissimi ma sono privi di salite, e con l’aiuto degli asini diventano percorribili per tutti i bambini.

I viaggi della Compagnia dei Bambini sono viaggi a piedi pensati per famiglie con bambini e per bambini/ragazzi senza genitori. Questo viaggio è organizzato con gli asinelli e condotto da Massimo Montanari, magico asinaro poeta che sa parlare il linguaggio dei bambini quando li accompagna sui sentieri insieme ai genitori. Massimo sa come trasformare un viaggio a piedi in un’esperienza indimenticabile, come dice lui "un andare avanti dove il camminare è un crescere, dove il passo lento a fianco dell’asino amico è un esplorare i cieli della narrativa del paesaggio, dove il linguaggio delle immagini si mischia all’avventura dell’assaporare le radici di una terra bagnata dall’acqua e di un cielo lì a portata di braccio...".
Per maggiori dettagli potete visitare il sito della Compagnia dei Bambini.

Crediti foto: Paesaggio della Bonifica

Programma

Venerdì 30

Ritrovo con gli asinelli, conoscenza e attività di relazione. Preparazione e partenza per la prima esplorazione del grande fiume, percorso ad anello che si svolge tra carreggiate e pioppete. Piccoli passaggi tra le onde che lente salgono a riva, scorci di fiume selvaggi. Un primo antipasto della grande natura intorno al Po. Scopriremo una nave misteriosa e un castello fatto di rami!
Rientro all’ostello, sistemazione nelle camere.
Percorso di circa 5 km, 3 ore di cammino.

Sabato 31

Pace in Po.
Giornata dedicata alla sponda reggiana del fiume. Partiamo da Guastalla, bella cittadina a pianta stellata ricca di scorci monumentali, nei luoghi dove Bernardo Bertolucci ha girato il film Novecento. Una città di vecchie vie, con la biblioteca Maldotti e una piazza Duomo davvero suggestive. Lasciamo Guastalla per raggiungere tramite argini laterali il centro di educazione ambientale nella golena, e in seguito l’argine maestro del Po, arrivando a Pace in Po, l’area culturale famosa per il gemellaggio tra il Po e il Gange. Continuiamo a camminare sulla bella sterrata a fianco del fiume tra pioppete e vedute sull’Isola degli internati. Raggiungiamo Gualtieri con la sua stupenda Piazza Bentivoglio. Rientro con mezzi a disposizione dell’organizzazione.
Percorso di circa 10 km, 4 ore di cammino. I bambini possono salire sugli asini e sul grande calesse.

Domenica 1

La Garzaia e il luadel.
Giornata dedicata alla sponda mantovana, la sponda orografica destra del Po più selvaggia di quella reggiana; non ci sono paesi o abitazioni ma solo una macchia continua di boschi siepi e pioppete immense. Camminiamo su una sterrata mista a sabbia dove spesso si intravede il lavoro di erosione del grande fiume. Raggiungiamo Montecitorio nell’area naturale della Garzaia di Pomponesco una zona protetta di grande suggestione. Raggiungiamo il paese di Pomponesco con la sua grande piazza tipica dei paesi rivieraschi. Assaggio del tipico pane locale, il luadel vero vanto di questa piccola cittadina insieme alla mitica torta sbrisolona. Raggiungiamo gli amici della cooperativa Lunezia che gestiscono la fattoria musicale per uno “strambo” e artistico laboratorio di musica riciclata. Rientro con automezzi a disposizione dell’organizzazione
Percorso di circa 10 km, 3 ore di cammino.

Lunedì 2

Sabbioneta città ideale.
Trasferimento con i propri automezzi nella vicina cittadina murata. Entriamo a Sabbioneta con gli asini e visitiamo la bella città arricchita di opere d’arte da Vespasiano Gonzaga. Ci sono i lunghi porticati, il palazzo Ducale con la galleria d’arte più lunga d’Italia (96 metri) seconda solo agli Uffizi di Firenze, il teatro Olimpico con le sue sagome in legno, unico nel suo genere che ricorda tanto il Palladio, e tante altre cose belle da vedere: una cittadina gioiello che è stata dichiarata patrimonio Unesco. Pranziamo nei giardini vicino alle mura e nel pomeriggio ci salutiamo. Le attività finiscono per le ore 16.

Altre informazioni utili

gufo GigiEtà: 5-12 anni.

Difficoltà: cammini leggeri (Compagnia dei Bambini)

Notti: in ostello. Una struttura di qualità, immersa nella campagna a ridosso della sponda del Po. Camere doppie e quadruple con bagno al piano. Spazi confortevoli e giardino per giocare e passare momenti di riposo e per accudire gli asinelli nel recinto a fianco delle camere.

Cosa portare: scarponi da trekking alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos soprattutto per le calze, zaino ergonomico. Dopo la conferma della partenza, riceverete le note di viaggio e l’elenco delle cose da portare.

Ritrovo: intorno alle ore 13.00 di venerdì 30 marzo all’ostello Bortolino, a Viadana (MN).
Rientro: lunedì 2 aprile, le iniziative finiscono alle ore 16

Partecipanti: Nei viaggi della Compagnia dei Bambini, i gruppi possono raggiungere i 20 partecipanti o un po’ di più, per permettere di accogliere più famiglie.

Scarica la scheda dettagliata, in versione stampabile

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo la conferma telefonica per verificare la disponibilità di posti, inviare 160 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2018).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT46B0501812101000011354545, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 617 Avventure del Gufo Gigi: un Po di asini. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.