I nostri viaggi

0 posti

Novità

Ognissanti

Reset password

Camminayoga in Catalogna

Pratiche di consapevolezza in cammino (yoga, qigong, meditazione)

Cammino itinerante di cinque giorni nel Parco naturale di Cap de Creus in Catalogna. Da Roses a Port de la Selva.

Il Parco naturale di Cap de Creus è la partenza del Cammino di Santiago lungo i Pirenei ed è sicuramente uno dei parchi più incontaminati del Mediterraneo ed è quindi luogo ideale per un viaggio a piedi dove, grazie alla pratica di tecniche meditative sedute e in cammino, porteremo tutta la nostra attenzione al meraviglioso momento presente. Questo parco, una delle grandi meraviglie naturali della Catalogna, forma un insieme di paesaggi che riempiono di stupore, una costa selvaggia tempestata d’isolette, con scogliere vertiginose e cale segrete, un vero e proprio paradiso biologico.

Non è un cammino lungo, solo 55 km in cinque giorni, ma è un cammino intenso in cui il “qui-ora” si rivelerà nella sua unicità. Con passo lento e consapevole percorreremo due dei sentieri più affascinanti della Spagna: il GR92, “il sentiero del Mediterraneo” che costeggia la costa a sud dal confine francese fino a Tarifa, e il GR11, “la Transpirinaica”, il lungo percorso che corre lungo i Pirenei spagnoli da Cape Higuer nei Paesi Baschi al Cap de Creus in Catalogna.

I giorni saranno scanditi dalla pratica di varie tecniche che ci aiuteranno a mantenerci vigili e consapevoli; al mattino come risveglio praticheremo il qigong e durante il cammino apprenderemo una forma di qigong camminando per generare forza, equilibrio e connessione con gli elementi naturali che attraverseremo. Alla fine di ogni giornata, attraverso le asana dell’hatha yoga, daremo ulteriore spazio alle riserve di energie vitali che risiedono in noi.

Come supporto filosofico per questo viaggio approfondiremo il tema, trasversalmente insegnato sia dal Buddha che dal saggio Patanjali (tradizione Yoga), dei quattro incommensurabili stati mentali (Brahmavihara): Maitri, l’amore e la gentilezza; Karuna, la compassione; Mudita, la gioia; Upeksha, l’equanimità.

Queste quattro virtù (paramita) sono ricercate spiritualmente perché, come si legge anche negli Yoga-sutra, esse rappresentano la condizione ideale per una mente calma e chiara, pacifica ed equilibrata, da cui la nostra visione della realtà diventa più profonda e veritiera, libera dagli inganni e dalle illusioni proprie di una mente che, invece, può essere in balia di emozioni distruttive, quali l’attaccamento, la gelosia, l’avidità, l’odio, l’orgoglio e la rabbia.

Nel tragitto visiteremo Cadaqués, un piccolo porto di case bianche che fu nel ‘900 ritrovo di artisti e di pensatori di mezza Europa. Parlare di Cap de Creus e Cadaqués è anche parlare del camaleontico pittore catalano Salvador Dalí, essendo questo il luogo dove ha vissuto per moltissimo tempo e da cui ha preso l’ispirazione per le sue più importanti opere surrealiste. Questo viaggio sarà l’occasione per fare la visita (facoltativa) della sua incredibile Casa-Museo, una vera e propria “casa d’artista” che si trova a Portlligat, gradevole cala vicino a Cadaqués e nella quale il pittore visse e lavorò abitualmente dal 1930 fino alla morte di Gala, sua moglie, nel 1982. Visiteremo anche il parco di Tudela, dove la conformazione delle sue rocce hanno dato spunto a moltissimi scenari onirici delle opere d’arte del pittore catalano.

Saranno cinque giorni in cui cammineremo con passo lento, in silenzio, innaffiando il seme della consapevolezza. Giorni sul sentiero osservando le bellezze e le difficoltà dei territori, interni ed esterni che siano, così da spezzare le catene che spesso impediscono di vivere consapevolmente le proprie giornate.

Il viaggio è aperto a tutti i camminatori o viandanti, ai ricercatori, ai praticanti di meditazione, di yoga, di qigong e a tutti gli amanti della natura.

«Praticare l’incommensurabile stato mentale dell’amore estingue la rabbia nel cuore degli esseri viventi.
Praticare l’incommensurabile stato mentale della compassione estingue tutti i crucci e le ansie nel cuore degli esseri viventi.
Praticare l’incommensurabile stato mentale della gioia estingue la tristezza e il grigiore nel cuore degli esseri viventi.
Praticare l’incommensurabile stato mentale dell’equanimità estingue la rabbia, l’avversione e l’attaccamento nel cuore degli esseri viventi.» Nagarjuna

Cammini di Pace

I cammini di Pace sono una proposta per viaggiatori che vogliono percorrere sentieri non solo esteriori ma anche interni. Sono viaggi, ciascuno con la sua diversa particolarità, in cui il camminare diventa strumento privilegiato per incontrare gli altri, la Natura, e se stessi. Sono momenti in cui, con il sostegno della guida e del gruppo, ciascuno è invitato a prendersi cura di sé attraverso la strada, le pratiche e gli spunti proposti. Per saperne di più, potete visitare il sito www.camminidipace.it.

Programma

Mercoledì 1

Ritrovo ore 12 a Roses.
Roses – Cala Joncols
. 10 km, 3h30 di cammino, 650 m in salita, 600 m in discesa

Giovedì 2

Una giornata di pratica a Cala Joncols con escursione a Cap Norfeu. 10 km, 3 ore di cammino, 450 m in salita e in discesa

Venerdì 3

Cala Joncols – Escarabat Verde. 12 km, 4 ore di cammino, 300 m in salita, 300 m in discesa

Sabato 4

Parco di Tudela e faro di Cap de Creus. 13 km, 4 ore di cammino, 100 m in salita e in discesa

Domenica 5

Pratica a Port de la Selva, fine viaggio e saluti dopo le ore 12.

Altre informazioni utili

Tipo di viaggio: semi-itinerante, 2 giorni con zaino leggero
Notti: in albergo e b&b. Sistemazioni in stanze doppie/triple/quadruple.

Ritrovo: mercoledì 1 novembre alle ore 12 a Roses (Spagna) o in accordo con la guida è possibile incontrarsi a Figueres alle ore 9.30
Rientro: domenica 5 novembre dopo le ore 12 circa
Come arrivare al luogo di ritrovo: dall’aeroporto di Girona o Barcellona el Prat si può prendere l’autobus o dei treni per raggiungere Figueres, cittadina che possiamo prendere come luogo del nostro incontro essendo logisticamente connessa molto bene. Da Figueres con il bus possiamo agevolmente raggiungere il nostro punto di partenza Roses. Vi verranno comunque inviate informazioni più dettagliate prima della partenza. Il consiglio è di arrivare un giorno prima per essere in orario per la partenza del viaggio..

Cosa portare: tappetino per Yoga, abbigliamento comodo per camminare e per la pratica di Yoga, scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), si consiglia lana merinos soprattutto per le calze, zaino ergonomico. Dopo la conferma della partenza, riceverete le note di viaggio e l’elenco delle cose da portare.

Guida: la guida di questo viaggio non è una guida di professione, ma un maestro yoga che ha portato l’amore per le pratiche meditative al centro della sua passione per il camminare. Sarà un accompagnatore e un compagno di viaggio.

Scarica la scheda dettagliata, in versione stampabile

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo la conferma telefonica per verificare la disponibilità di posti, inviare 210 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2017).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT18Y0501812101000000135454, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 551 Camminayoga in Catalogna. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.