I nostri viaggi

0 posti

Festa dei lavoratori

Reset password

Luci di primavera sulla Serra biellese

Sala Biellese (620 m slm) è la nostra base per questi giorni di facili cammini: ed è la stagione ideale per goderci questi luoghi sereni. Il Mottarone ci ricorda che le montagne sono vicine e che l’aria è piacevolmente frizzantina e corroborante anche in questo scorcio di primavera.

Tra boschi e vallette andremo a scoprire questo territorio collinare dove sono incastonati piccoli paesi dove regna la quiete: su tutti Magnano con il suo ben conservato ricetto, piccolo gioiello dell’urbanistica medievale della zona. Non lontano da qui, su bei prati verdi, la raffinata chiesa romanica di Santo Stefano fronteggia la comunità monastica di Bose il cui priore e fondatore, padre Enzo Bianchi, è certamente una delle voci più autorevoli e profonde del nuovo umanesimo cristiano. E proprio qui nei dintorni transita la Via Francigena di Sigerico a testimoniare che la Serra è anche terra che ha visto transitare culture e storie di genti che, fin dall’antichità, hanno attraversato questo crocevia di cammini. Andremo infine a fare la conoscenza e ad approfondire le attività di due realtà distinte che si occupano del benessere animale: il Rifugio degli Asinelli (sede italiana del Donkey Sanctuary), un vero e proprio “buen ritiro” la cui missione è il recupero e la cura degli asini maltrattati e abbandonati e Nata Libera che offre amorevoli e adeguate cure a qualsiasi animale in difficoltà.

Questo viaggio semplice è una vera ricarica per il corpo e per lo spirito: il tutto supportato da un’accogliente sistemazione e da un’ottima cucina sostenibile e di territorio.

Foto: grazie a Valeria Scaramelli, Cristina Baldo e Alessandro Vecchi (Ricetto di Magnano)

Programma

Sabato 28

Ritrovo nel pomeriggio alla stazione ferroviaria di Biella. Trasferimento a Sala Biellese, sistemazione e camminata di 2 ore prima di cena

Domenica 29

Sala Biellese – Donato – Sala Biellese (5 ore di cammino, dislivelli trascurabili)

Lunedì 30

Sala Biellese – Magnano – Santo Stefano – Sala Biellese (6 ore di cammino, dislivelli trascurabili)

Martedì 1

3 ore di cammino al mattino (dislivelli trascurabili) nei dintorni di Sala Biellese prima del pranzo. Trasferimento nel primo pomeriggio alla stazione ferroviaria di Biella

Altre informazioni utili

Ritrovo: sabato 28 aprile, ore 15.20, alla stazione Ferroviaria di Biella San Paolo
Rientro: martedì 1 maggio, si rientra a Biella in tempo utile per prendere il treno per Santhià che parte alle 14.48

Come arrivare al luogo di ritrovo:
- In treno, Biella è raggiungibile da Santhià che si trova sulla linea ferroviaria Milano/Torino. A Santhià fermano solo i treni interregionali e regionali.
- In auto, uscita autostradale di Santhià (autostrada Torino/Milano), si prosegue poi sulla statale n. 143 (via Cavaglià/Salussola). La stazione ferroviaria è facilmente raggiungibile.

Notti: passeremo tutte le tre notti al rifugio escursionistico Andirivieni di Sala Biellese con sistemazioni in camere triple (letti bassi) con servizi igienici e doccia in ogni stanza

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos soprattutto per le calze, sacco-lenzuolo con federa, zaino ergonomico. Dopo la conferma della partenza, riceverete le note di viaggio e l’elenco delle cose da portare.

Scarica la scheda dettagliata, in versione stampabile

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo la conferma telefonica per verificare la disponibilità di posti, inviare 150 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2018).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT46B0501812101000011354545, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 630 Luci di primavera sulla Serra biellese. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.