I nostri viaggi

3 posti

Reset password

Pollino selvatico

Cammino di 7 giorni, in tenda, nel cuore del Parco nazionale del Pollino, tra pini loricati, faggete, alte cime e praterie. È un’esperienza di vita selvatica in un contesto di grande fascino naturalistico. Uno degli ultimi paradisi della natura in Italia. Si cammina tra i maestosi e antichi esemplari di pino loricato alle pendici di alte montagne calcaree: Serra delle Ciavole, Serra del Prete, Pollino e Serra Dolcedorme. Dormiremo tra i faggi del Passo di Gaudolino, presso la sorgente Spezzavummola, incontreremo pastori sempre ospitali e pronti a scambiare il cibo con noi. Visiteremo paesi antichi e “veri” come San Lorenzo Bellizzi e Civita Albanese, quest’ultima importante comunità “arbresh”, con tradizioni, costumi e lingua degli antichi popoli albanesi.

E, per finire, giornata avventurosa dentro le gole del più bel canyon italiano, il Raganello, un giorno intero tra strette gole, salti di roccia e tuffi nelle pozze del torrente.

Programma

Domenica 30

viaggio e ritrovo a Campo Tenese ore 16

Lunedì 31

Campo Tenese – Rif. De Gasperi. 5 ore di cammino, 600 m in salita

Martedì 1

Rif. De Gasperi – Passo del Gaudolino. 5 ore, 400 m in salita, 300 m in discesa

Mercoledì 2

Gaudolino – Monte Pollino – Dolcedorme – Gaudolino. 7 ore, 800 m in salita, 800 m in discesa

Giovedì 3

Passo del Gaudolino – Masseria Francomanno. 6 ore, 350 m in salita, 650 m in discesa

Venerdì 4

Masseria Francomanno – S. Lorenzo Bellizzi. 5 ore, 200 m in salita, 700 m in discesa

Sabato 5

S. Lorenzo Bellizzi: giro nelle gole del Raganello. 5 ore

Domenica 6

S. Lorenzo Bellizzi – Civita Albanese. Visita al museo, rientro a Campo Tenese e poi a casa

Altre informazioni utili

Ritrovo: domenica 30 luglio ritrovo a Campo Tenese ore 16
Rientro: domenica 6 agosto raggiungeremo Campo Tenese nel pomeriggio

Come arrivare al luogo di ritrovo: a Campo Tenese (uscita autostradale) si può arrivare solo in auto da quando hanno soppresso le ferrovie calabro-lucane. La guida vi contatterà per organizzare il viaggio insieme.

Difficoltà tecniche: qualche passaggio nelle gole (superabile con l’aiuto della guida)

Si consiglia qualche escursione di allenamento prima di partire.

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos soprattutto per le calze, zaino ergonomico, sacco a pelo caldo, fornellino ogni due persone, materassino, tenda leggera. Dopo la conferma della partenza, riceverete le note di viaggio e l’elenco delle cose da portare.

Notti: in tenda (con possibile alternativa in affittacamere a S. Lorenzo Bellizzi)

Scarica la scheda dettagliata, in versione stampabile

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo la conferma telefonica per verificare la disponibilità di posti, inviare 150 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2017).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT18Y0501812101000000135454, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 476 Pollino selvatico. Il saldo di 100 euro deve essere versato entro il 18-07-2017. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.