I nostri viaggi

0 posti

Reset password

Lampedusa e Linosa a piedi

Esplorando le Isole Pelagie.

Situate tra Sicilia, Malta e Tunisia, sono più vicine alle coste africane che a quelle italiane. Ultima propaggine d’Europa, Lampedusa e Linosa formano un arcipelago bagnato da un mare di smeraldo dalle innumerevoli tonalità del verde e del blu.

Lampedusa è la più grande, con l’incantevole spiaggia dell’isola dei Conigli, considerata tra le dieci più belle al mondo. Non è un caso che sia scelta dalla tartaruga Caretta caretta per deporvi le uova; fu crocevia di pirati e briganti e ancora oggi la sensazione è quella di un luogo di frontiera, di estremo isolamento. Cammineremo lungo i bordi delle alte scogliere a picco sul versante nord e lungo le innumerevoli calette dalla soffice e bianca sabbia.

Ci trasferiremo a Linosa, antico vulcano sommerso dalla terra nera e dalla verde macchia mediterranea. Sui tre rilievi, Monte Nero, Monte Vulcano e Monte Rosso, antichi crateri di un vulcano sommerso, godremo di panorami incantevoli ascoltando il singolare canto delle berte (orgoglio naturalistico dell’isola). Percorreremo le isole a piedi, ci immergeremo nei loro splendidi fondali (seawatching) e le osserveremo dal mare a bordo dei gozzi dei pescatori locali. Dormiremo nelle case dei pescatori e mangeremo nelle tipiche trattorie locali.

Trekking senza particolari difficoltà tecniche (sarebbe meglio saper nuotare però).

Programma

Sabato 10

viaggio e ritrovo a Lampedusa; sistemazione (affittacamere)

Domenica 11

vallone “imbriacola” e poi costa nord fino a cala Creta; 4h, dislivello 100 m

Lunedì 12

sentiero costiero sud fino a spiaggia dei Conigli – cala Pulcino – vallone della Forbice; 4/5h, dislivello 100 m

Martedì 13

giro in barca dell’isola e seawatching in splendide calette

Mercoledì 14

trasferimento a Linosa – sistemazione e giro dell’isola a piedi – baia del Conte – piscina naturale – ascesa a monte Nero (si dorme in case private); 5h, dislivello 120 m

Giovedì 15

salita ai vulcani: monte Rosso – monte Vulcano; 4/5h, dislivello 200 m

Venerdì 16

giro dell’isola in barca

Sabato 17

trasferimento a Lampedusa e rientro a casa (prenotare un aereo dopo le 11)

N.B.: le condizioni del mare possono modificare i programmi

Altre informazioni utili

Ritrovo: sabato 10 giugno, ritrovo alle 17 a Lampedusa, a due passi dalla piazza del Municipio e dall’aeroporto (nell’attesa della guida, gustatevi un cannolo!)
Rientro: sabato 17 giugno

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos soprattutto per le calze, zaino ergonomico. Dopo la conferma della partenza, riceverete le note di viaggio e l’elenco delle cose da portare.

Notti: affittacamere (camere da 2/3/4 letti), case di pescatori (camere da 2/3/4 letti)

Per raggiungere il luogo di ritrovo: Lampedusa può essere raggiunta in aereo oppure in nave/aliscafo da Porto Empedocle (AG) (parte alle 24 – impiega 8 ore).

Scarica la scheda dettagliata, in versione stampabile

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo la conferma telefonica per verificare la disponibilità di posti, inviare 140 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2017).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT18Y0501812101000000135454, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 453 Lampedusa e Linosa a piedi. Il saldo di 100 euro deve essere versato entro il 29-05-2017. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.