I nostri viaggi

0 posti

Pasqua

Reset password

Pasqua sui Monti Iblei, la Sicilia a sud di Tunisi

Un cammino d’avventura attraverso le cave dei monti Iblei (stretti valloni rocciosi), la parte meno conosciuta e più singolare della Sicilia. Le cave, oltre a essere luoghi di spettacolare bellezza, rivestono grande importanza dal punto di vista naturalistico, per la presenza più o meno costante di acqua e le alte pareti a strapiombo, che le rendono vere e proprie nicchie ecologiche. Gli Iblei, inoltre, conservano tracce di storia millenaria, testimoniata da necropoli, catacombe, chiese rupestri. Su queste montagne si è poi conservata una cultura contadina tradizionale, povera e semplice, in suggestivo contrasto con il sontuoso barocco della Val di Noto che fa da sfondo. È un percorso di grande suggestione, e si snoda attraverso un paesaggio che varia dall’arido tavolato roccioso battuto dal vento alle profonde cave ricoperte da folta vegetazione.

È un trekking a stella, cioè con zaino leggero e spostamenti giornalieri in pulmino.

Si parte da Ragusa Ibla, gioiello barocco incastonato negli Iblei e nei cui silenziosi vicoli si possono rivivere emozioni e sensazioni di un passato arcaico. Si va quindi alla scoperta delle cave vicine, dai nomi suggestivi: Misericordia, Paradiso. Si giungerà a Modica, splendida città barocca, da cui poi si andrà a Cava d’Ispica, imponente, lunga 14 km, vero e proprio scrigno archeologico di storia antica siciliana. La seconda parte ci porterà a Pantalica, la più grande necropoli europea interamente scavata nella roccia. Poi andremo a Cava Grande del Cassibile e visiteremo Noto, regina del barocco siciliano. Infine il mare: splendide spiagge, antiche tonnare e la Riserva naturale di Vendicari, per terminare nel villaggio di pescatori di Marzamemi... 50 km a sud di Tunisi!

Programma

Giovedì 29

Arrivo a Ragusa Ibla, visita del borgo

Venerdì 30

Ragusa Ibla – Cava Misericordia – Cava Paradiso – Ragusa Ibla. 18 km, 5/6 ore di cammino. Dislivello: 400 m in salita, 300 m in discesa

Sabato 31

Modica – Cava d’Ispica – Modica (RG). 10 km, 5/6 ore di cammino. Dislivello: 100 m in salita e in discesa

Domenica 1

Modica – Necropoli di Pantalica – Modica. 12 km, 5-6 ore di cammino. Dislivello: 400 m in salita, 500 m in discesa

Lunedì 2

Modica – Cava Sughera, Castello di Donnafugata, visita di Scicli (RG) – Modica. 8 km, 4 ore di cammino. Dislivello: 50 m in salita e in discesa

Martedì 3

Noto – Cava Grande del Cassibile – Visita Noto. 9 km, 5 ore di cammino. Dislivello: 400 m in salita e in discesa

Mercoledì 4

Noto – Riserva di Vendicari – Marzamemi – Noto. 9 km, 4 ore di cammino, in piano

Giovedì 5

Da Noto in autobus o treno per Catania e rientro a casa (anche di prima mattina)

Altre informazioni utili

Ritrovo: giovedì 29 marzo a Ragusa
Rientro: giovedì 5 aprile da Noto in autobus verso Catania (anche in prima mattinata)

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos soprattutto per le calze, zaino ergonomico. Dopo la conferma della partenza, riceverete le note di viaggio e l’elenco delle cose da portare.

Notti: b&b (camere a 2/4 letti), albergo a conduzione familiare, case private (camere a 2/4 letti).

Come arrivare: A Catania in treno o aereo, poi autobus per Ragusa (partenze ogni ora da stazione e aeroporto, tempo di percorrenza 1h30); o in treno che seppur impiega circa 3h30 ha un percorso affascinante (è tutto costiero).

Scarica la scheda dettagliata, in versione stampabile

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo la conferma telefonica per verificare la disponibilità di posti, inviare 180 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2018).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT46B0501812101000011354545, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 616 Pasqua sui Monti Iblei, la Sicilia a sud di Tunisi. Il saldo di 120 euro deve essere versato entro il 16-03-2018. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.