Blog

Camminare

 

Caricare lo zaino

Abbiamo preparato tutto ilmateriale che dobbiamo infilare nello zaino.
Per preparare il materiale ci siamo attenuti scrupolosamente a quanto scritto nella scheda che ci è stata inviata: in questo modo non corriamo il rischio di portare cose che diventerebbero peso inutile e trasformerebbero il nostro cammino in una via crucis.
Supponiamo di avere uno zaino con questi scomparti: tasca nel cappuccio, due tasche laterali e un comparto di carico.
Questo è lo zaino ideale per la razionalità che diamo al carico e per la facilità di accesso al materiale.

Le cose importanti, come le chiavi della macchina, l’orologio, il telefono, il portafogli con i documenti, le mettiamo tutte insieme (in questo modo non corriamo il rischio di dimenticare dove abbiamo messo una di queste cose) nella tasca che è nel cappuccio dello zaino.
Nella parte bassa mettiamo le ciabatte/scarpe di ricambio per la sera; poi mettiamo sul fondo le cose leggere (es. sacco lenzuolo), il vestiario di ricambio e le cose più pesanti in modo che aderiscano alla schiena e sopra la giacca a vento e il softshell (così sono immediatamente accessibili).
In una tasca laterale mettiamo la bottiglia dell’acqua e nell’altra mettiamo il panino, i fazzoletti, gli occhiali, la cartina.

È molto importante riuscire ad equilibrare il peso dello zaino sia internamente che nelle tasche laterali (es. se non si riesce ad equilibrare il peso della bottiglia dell’acqua, se ne possono utilizzare due di capacità dimezzata).
I bastoncini da trekking (se li usiamo) li fissiamo con le apposite cinghie sul lato dello zaino, con le punte rivolte verso il basso (così evitiamo di accecare qualcuno che si è accostato troppo!).
Prima di infilare il materiale nello zaino, lo mettiamo in buste di plastica affinché eventuali acquazzoni non creino contrattempi.
Indossare biancheria di ricambio bagnata o mettersi nel sacco lenzuolo bagnato ci farebbe terminare la giornata di cammino… col passo sbagliato!

Alberto Liberati (scritto per il cammino n. 121)

comments powered by Disqus