Blog

Riflessioni

 

L’uomo che cammina

L’uomo che cammina
non ha ragione
per guardarsi indietro.

L’uomo che cammina
respira, annusa, spilla le dita
nell’alveare e lecca il miele.

L’uomo che cammina
adora le labbra senza trucco,
i sorrisi gratuiti raccolti lungo la via.

L’uomo che cammina ascolta
il rumore della pioggia,
il frantumarsi delle foglie sotto la suola.

L’uomo che cammina
non ha parole per le polemiche
e le ripicche di qualsiasi genere.

L’uomo che cammina
ritiene grandezza e ricchezza problemi
per chi gode di scarsa immaginazione.

L’uomo che cammina
cammina e basta,
vive la vita per quel che è.


Fonte: il cammino n. 113 del 27 novembre 2014

comments powered by Disqus