I nostri viaggi

0 posti

Ferragosto

Reset password

Corsica sud in libertà

 ! VIAGGIO ANNULLATO PER COVID.

Cammino da Tattone fino al mare.

Cammino di dieci giorni nell’ambiente aspro e selvaggio, ma anche dolce e ospitale, del Parco della Corsica. Si dorme in tenda, nei boschi o sotto le alte cime rocciose, si fa spesso il bagno nei torrenti di montagna. Si parte da Tattone e si segue il GR20, la Grande Randonnée che attraversa l’isola da Nord a Sud, ma vagabondando, lasciando il sentiero principale molte volte, alla ricerca di valli e boschi poco conosciuti, per vedere laghetti alpini, paesi caratteristici, ovili e pastori, ecc. Si scopre la selvaggia natura, mediterranea e alpina al tempo stesso, della Corsica, salendo su alcune delle cime più alte dell’isola, e attraversando foreste di pino laricio... Alla sera si monterà il campo con le tende, tutti intorno al fuoco dei fornellini, sotto il cielo stellato. Sono previste anche camminate notturne! Per buoni camminatori.

Cime più alte: Monte Renoso 2.352 m, Monte Incudine 2.134 m.

Programma

Domenica 8

Ritrovo a Bastia e trasferimento a Tattone

Lunedì 9

Tattone – torrente Manganellu – bergerie Tolla. 7 ore, 1.000 m in salita

Martedì 10

Sentiero delle creste – Muratellu – cascate degli inglesi. 8 ore, 1.100 m in salita, 1.300 m in discesa

Mercoledì 11

Vizzavona – Cardo. 7 ore, 700 m in salita, 500 m in discesa

Giovedì 12

Capannelle – sorgente. 6 ore, 600 m in salita, 300 m in discesa

Venerdì 13

Lago Bastani – Monte Renoso – bergerie Pozzi. 7 ore, 600 m in salita, 1.000 m in discesa

Sabato 14

Bocca di Verdi – San Gavino. 6 ore, 1.000 m in salita, 700 m in discesa

Domenica 15

Cozzano – Zicavo. 7 ore, 500 m in salita, 1.300 m in discesa

Lunedì 16

Foresta di Coscione – Pedinielli – Monte Incudine. 7 ore, 1.400 m in salita

Martedì 17

Asinao – Tova. 7 ore, 300 m in salita, 1.000 m in discesa

Mercoledì 18

Tova – Solenzara. 7 ore, 1.400 m in discesa. Bagno in mare!

Giovedì 19

Rientro a Bastia ore 11.30 circa (da confermare) e imbarco per l’Italia

Altre informazioni utili

Ritrovo: a Bastia la domenica 8 agosto, ore 15 (orario da confermare), poi trasferimento a Tattone in treno o in bus
Rientro: giovedì 19 agosto a Bastia alle 11.30. Possibilità di prendere il traghetto di ritorno dalle 12.30 in poi.

Difficoltà tecniche: alcuni passaggi esposti, alcune roccette facili (I grado). Necessaria padronanza dei propri piedi.

Notti: in tenda

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento tecnico, si consiglia lana merinos per calze e magliette, zaino ergonomico, sacco a pelo caldo, materassino, tenda tecnica da montagna, fornellino. Alla richiesta di perfezionamento della prenotazione, riceverete l’elenco delle cose da mettere nello zaino.

Nota sui sacchi a pelo.
In questo viaggio occorre un buon sacco a pelo, perché di notte può far freddo. Siccome molte ditte sono poco serie nell’autocertificazione delle temperature, non è quello il metro per valutare un sacco a pelo. Non credete alle frottole di chi vi dice che con un sacco a pelo di 500 grammi si può star caldi! Il peso del sacco a pelo è direttamente proporzionale al suo potere calorico! Si consiglia caldamente un sacco a pelo in piumino, con percentuale di piumino almeno 80/20. Valutare attentamente il peso del piumino interno, è l’altra variabile fondamentale: consigliamo almeno 500 g di piumino (che corrisponde a un peso totale di 1,2 kg), meglio ancora se 600 g di piumino. I materiali sintetici sono a oggi meno caldi e affidabili del piumino, quindi dovrete avere un peso superiore per avere caldo.
Se volete consigli anche sui nomi delle marche, ecco una pagina di Luca Gianotti dedicata ai consigli.

Come arrivare al luogo di ritrovo: al porto di Bastia si può arrivare da differenti porti italiani, Livorno, Piombino, Savona-Vado, Genova (comodamente raggiungibili in treno o in auto). Per consigli e informazioni potete contattare direttamente la guida.

Documenti personali: documento valido per l’espatrio (carta d’identità o passaporto).
Nota importante: ricordiamo che le carte di identità prorogate con timbro da 5 a 10 anni, che pensiamo siano valide per l’espatrio, potrebbero creare problemi alla frontiera perché non sempre vengono ritenute valide dalle autorità straniere. Il Ministero degli Esteri consiglia di viaggiare con il passaporto o comunque, per stare tranquilli, di rifare la carta di identità, nel caso sia di quelle valide 5 anni con timbro di rinnovo.

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria sulla disponibilità e l’avvenuta iscrizione, inviare 290 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2021).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT46B0501812101000011354545, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 287 Corsica sud in libertà. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

I nostri cammini si svolgono in conformità alle norme covid-19, rispettano le disposizioni che ogni struttura ricettiva ha adottato, e ovviamente il buon senso, sempre e comunque.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.