I nostri viaggi

7 posti

Novità

Reset password

La costa maremmana: Uccellina, Argentario e Giglio

Un’immersione tra le bellezze della costa toscana meridionale, da un’area protetta all’altra. Inizieremo attraversando il Parco regionale della Maremma, anche noto come Uccellina, dove non è raro incontrare bufale al pascolo, e la fitta macchia mediterranea è intervallata da antiche torri costiere d’avvistamento, vere e proprie sentinelle del mare nei secoli scorsi. Visiteremo il borgo marinaro di Talamone incastonato sull’omonimo golfo, cammineremo lungo la laguna di Orbetello, giungeremo fino al promontorio dell’Argentario per attraversarlo, toccando la vetta più alta di cima Telegrafo, tra i suoi due storici approdi, Porto Ercole e Porto Santo Stefano. Dall’Argentario ci imbarcheremo infine per l’Isola del Giglio, parte del Parco nazionale dell’Arcipelago toscano: lì trascorreremo due giorni di cammino su e giù per spiagge e boschi dell’isola. Un viaggio con la costante presenza del Tirreno intorno e all’orizzonte, lungo tratti di costa tanto celebri quanto selvaggi.

Programma

Lunedì 27

Ritrovo alla stazione di Grosseto alle ore 16 e trasferimento in bus ad Alberese

Martedì 28

Alberese – Fonteblanda. 5 ore, 15 km, 350 m in salita, 350 m in discesa (più breve trasferimento in barca)

Mercoledì 29

Breve trasferimento in bus da Fonteblanda a Orbetello.
Orbetello – Convento Padri Passionisti. 4h30, 14 km, 450 m in salita, 200 m in discesa

Giovedì 30

Convento Padri Passionisti – Giglio Castello. 4h30, 13 km, 700 m in salita, 600 m in discesa (più trasferimento in traghetto da Porto Santo Stefano a Giglio Porto)

Venerdì 1

Giglio Castello – Giglio Campese – Giglio Castello (percorso ad anello con zaino leggero). 4 ore, 11 km, 650 m in salita, 650 m in discesa

Sabato 2

Giglio Castello – Giglio Porto. 2 ore, 6 km, 100 m in salita, 450 m in discesa. A seguire traghetto per Porto Santo Stefano e bus per la stazione ferroviaria di Grosseto (arrivo previsto alle ore 16 circa)

Altre informazioni utili

Notti: agriturismo, b&b, albergo e convento; sistemazioni in camerate, in stanze doppie / triple / quadruple

Ritrovo: lunedì 27 settembre alla stazione ferroviaria di Grosseto alle ore 16
Rientro: sabato 2 ottobre alla stazione ferroviaria di Grosseto alle ore 16 circa
Come arrivare al luogo di ritrovo: in treno da Roma/Pisa o in autobus da Siena

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos per calze e magliette, zaino ergonomico, sacco a pelo, costume da bagno. Alla richiesta di perfezionamento della prenotazione, riceverete l’elenco delle cose da mettere nello zaino.

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria sulla disponibilità e l’avvenuta iscrizione, inviare 225 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2021).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT46B0501812101000011354545, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 315 La costa maremmana: Uccellina, Argentario e Giglio. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

I nostri cammini si svolgono in conformità alle norme covid-19, rispettano le disposizioni che ogni struttura ricettiva ha adottato, e ovviamente il buon senso, sempre e comunque.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.