I nostri viaggi

0 posti

Reset password

Moravia, Cammino d’Europa

Cammineremo sulle tracce di uno dei Cammini d’Europa, alla scoperta di una regione di grande fascino naturalistico, culturale e artistico. Come tutte le aree meno frequentate, la Moravia orientale, nel cuore della vecchia Europa, ci sorprenderà con la dolcezza dei paesaggi e il grande calore umano, con i ritmi lenti, il buon cibo e l’immancabile ottima birra.

Che l’Unione Europea abbia annoverato questo cammino tra i più importanti per la cultura europea non deve stupire: è il riconoscimento e la valorizzazione di una serie innumerevole di accadimenti che hanno portato questa terra a essere uno dei più importanti ponti di congiunzione tra imperi, regni, stati e popoli. Seguendo le orme dei Santi Cirillo e Metodio, fratelli nella vita e potenti, persuasivi evangelizzatori ortodossi dei popoli slavi (ma venerati anche dalla chiesa cattolica), ripercorriamo non solo il cammino realmente effettuato dai due religiosi nel IX secolo ma, soprattutto, contatteremo ciò che hanno lasciato nella vita quotidiana di questa regione. 

Oltre a essere importante per la storia europea, la Moravia (e qui siamo in quella Orientale) è terra di gente che ha saputo mantenere – soprattutto nelle campagne – quella rara genuinità tipica delle piccole comunità rurali che, giorno dopo giorno (e per generazioni), hanno conservato le loro tradizioni vivendo in grande essenzialità. E cammineremo anche nell’apparente contrasto di chiese, chiesette e residenze addobbate con una ricca iconografia: immagini potenti e scintillanti che rafforzavano sia la religiosità delle genti, sia la forza del potere governante della “Grande Moravia”. E poi godremo di una natura dolce, rilassante e dai verdi paesaggi bucolici.

Programma

Domenica 28

Partenza in aereo per Bratislava

Lunedì 29

Da Bratislava a Kromeriz in treno, esplorazione a piedi della cittadina. Poi ancora in treno da Kromeriz a Bystrice e da qui a piedi fino ad Holy Hostyn. 2 ore, dislivello 400 m in salita

Martedì 30

Da Holy Hostyn a Zlin. 18 km, 6/7 ore, dislivello 100 m in salita, 500 m in discesa

Mercoledì 31

Zlin, camminate nella città al mattino, la foresta di Zlin al pomeriggio. 10 km, 5/6 ore, dislivello 200 m in salita e in discesa

Giovedì 1

Da Zlin a Luhacovice. 12 km, 5 ore, dislivello 400 m in salita e in discesa

Venerdì 2

Da Luhacovice treno per Stare Mesto e da qui a piedi fino a Velehrad. 5 km, 2 ore

Sabato 3

Da Velehrad, intera giornata di cammino fino al castello di Buchlov e ritorno. 15 km, 6 ore, dislivello 250 m in salita e in discesa

Domenica 4

Da Velehrad a piedi fino a Stare Mesto (5 km) e poi treni per Bratislava

Lunedì 5

Volo di ritorno

Altre informazioni utili

Ritrovo: domenica 28 luglio: l’appuntamento con la guida è all’aeroporto di Bratislava (Repubblica Slovacca), ore 17.45
Rientro: lunedì 5 agosto, voli Ryanair da Bratislava per Bergamo e Roma Ciampino

Come arrivare al luogo di ritrovo: gli aeroporti di Bergamo e Roma Ciampino sono facilmente raggiungibili con comodi bus/navetta di linea. La guida partirà da Bergamo quindi, per chi vuole, sarà dato anche un appuntamento a Orio al Serio alle 13.45 puntuali.

Si consiglia qualche escursione di allenamento prima di partire.

Notti: ostelli, pensioni, locande e accoglienze per pellegrini, in camere/camerate quasi sempre a letti multipli con servizi igienici in comune, anche ai piani

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos per calze e magliette, zaino ergonomico. È necessario avere un sacco lenzuolo con federa. Dopo la conferma della partenza, riceverete le note di viaggio e l’elenco delle cose da portare.

Documenti personali: documento valido per l’espatrio (carta d’identità o passaporto).
Nota importante: ricordiamo che le carte di identità prorogate con timbro da 5 a 10 anni, che pensiamo siano valide per l’espatrio, potrebbero creare problemi alla frontiera perché non sempre vengono ritenute valide dalle autorità straniere. Il Ministero degli Esteri consiglia di viaggiare con il passaporto o comunque, per stare tranquilli, di rifare la carta di identità, nel caso sia di quelle valide 5 anni con timbro di rinnovo.

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria sulla disponibilità e l’avvenuta iscrizione, inviare 240 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2019).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT46B0501812101000011354545, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 890 Moravia, Cammino d’Europa. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.