I nostri viaggi

12 posti

Novità

Natale

Reset password

Natale fuori casa, nella Tuscia etrusca

Regaliamoci un cammino nella Tuscia etrusca, al confine tra Toscana e Umbria, con base al Casale Gatta Morena. Il casale è immerso nel silenzio e nella natura. Accogliente punto di ritrovo la sera e la mattina prima della partenza.
Cammineremo tra paesaggi vulcanici, tagliate di tufo, boschi, fiumi e laghi dove gli Etruschi hanno lasciato un segno visibile. Visiteremo i resti di importanti città etrusche, i romitori sulle rive del fiume Fiora, antichi rifugi costruiti nel tufo da monaci in fuga che cercavano di vivere la spiritualità cristiana, traendo ispirazione dalla vita di S. Antonio Abate, il primo eremita della storia.
Attraverseremo il Parco naturalistico archeologico dell’antica metropoli etrusco-romana di Vulci, immerso in una natura dai tratti incontaminati, con il canyon formato dalla scura roccia vulcanica scolpita dalle acque del Fiora. Cammineremo nel pianoro popolato dalle maestose vacche maremmane e da cavalli bradi e tra la rigogliosa vegetazione lungo le sponde del fiume, rifugio per cinghiali, lepri e istrici.
Esploreremo la Selva del Lamone con oltre duemila ettari di estensione, su un tavolato di lave del vulcano Vulsinio con boschi a volte impenetrabili, di cerri e lecci, con piccole alture laviche, anfratti e crateri d’esplosione simili ad anfiteatri lavici.
Scoprirermo il Parco del Timone, con vecchi fontanili, cisterne romane, tratti di antiche vie e ancora cascate, grotte e antichi mulini, fino ad arrivare alle affascinanti rovine medievali di Castellardo.
E infine il piccolo borgo medievale di Pianiano con i suoi abitanti che ci racconteranno le storie del luogo.

Programma

Sabato 21

Arrivo nel pomeriggio tra le 16 e le 18

Domenica 22

Il sentiero delle acque, con visita alle Rovine dell’Antica Castro e Romitorio di Poggio Conte. 6 ore di cammino, 100 m in salita e in discesa

Lunedì 23

Parco del Timone e Castellardo. 5 ore di cammino, 150 m in salita e in discesa

Martedì 24

Vulci, la città etrusca. 5 ore di cammino, 100 m in salita e in discesa

Mercoledì 25

Nelle foreste della Selva del Lamone. 5 ore di cammino, 100 m in salita e in discesa

Giovedì 26

Breve escursione al borgo di Pianiano. 2 ore di cammino, 100 m in salita e in discesa

Altre informazioni utili

Ritrovo: sabato 21 dicembre, tra le 16 e le 18, al Casale Gatta Morena (Cellere, VT)
Rientro: giovedì 26 dicembre, dopo pranzo

Come arrivare al luogo di ritrovo: per chi viene in treno, la stazione ferroviaria più vicina è Montalto di Castro, dove la guida vi verrà a prendere in auto, oppure automuniti.

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos per calze e magliette, zaino comodo. Alla richiesta di perfezionamento della prenotazione, riceverete l’elenco delle cose da mettere nello zaino.

Notti: in appartamento con camere doppie e triple, bagni in comune

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria sulla disponibilità e l’avvenuta iscrizione, inviare 210 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2019).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT46B0501812101000011354545, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 950 Natale fuori casa, nella Tuscia etrusca. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.