I nostri viaggi

0 posti

Reset password

Sardegna, il mare del Supramonte

Un cammino con base fissa a Cala Sisine.

Il Supramonte di Baunei non è la Sardegna delle cartoline o delle formule all-inclusive, ma uno degli ultimi posti selvaggi d’Italia. La codula di Sisine, un tempo letto di fiume, è un grandioso canyon che disegna una cornice di valli, creste e falesie che dall’altezza di oltre 500 metri scendono ripide a picco sul mare, mentre la gola è ricoperta dal verde di alberi secolari di carrubo e leccio. Sembra di essere ovunque tranne che così prossimi al mare. Un mare così bello, una Natura così potente e dura da vivere dopo l’estate, quando Cala Sisine torna nel silenzio…

Cammineremo con i piedi e il cuore sui sentieri dei pastori. Gli ovili di pietre e ginepro, opere di ingegneria antica, ci porteranno alla storia della pastorizia, all’impresa di conservare con cura l’acqua per poter vivere in una terra dura.

Tutti i giorni cammineremo con lo zaino leggero e potremo fare gli ultimi bagni della stagione in cale raggiungibili solo a piedi. Cala Birìala, Cala Luna, Ispuligidenie. Nomi che regalano fantasie in chiunque li incontri per la prima volta. Tutte le sere poi Giovanni e i ragazzi del nostro rifugio, che farà da campo base dove metteremo le tende, ci faranno assaporare la cucina tipica sarda.

Un viaggio per l’anima in una terra antica “dove il silenzio è ancora il dialetto più usato”.

Programma

Sabato 25

Ritrovo a Olbia e partenza con pulmino privato fino al punto d’inizio del cammino. Dislivello 200 m in salita, 900 m in discesa, 5 ore di cammino. Arrivo a Cala Sisine e cena

Domenica 26

Cala Sisine – Cala Luna. Dislivello 600 m in salita, 600 m in discesa, 4 ore di cammino, rientro con gommone privato

Lunedì 27

Cala Sisine – Serra Ovèra – Cala Sisine. Dislivello 600 m in salita, 600 m in discesa, 6 ore di cammino

Martedì 28

Cala Sisine – Bacu Erittili – Cala Sisine. Dislivello 700 m in salita, 700 m in discesa, 5 ore di cammino

Mercoledì 29

Cala Sisine – Ispuligidenie. Dislivello 250 m in salita, 500 m in discesa, 4 ore di cammino. Rientro con gommone privato a Cala Sisine

Giovedì 30

Cala Sisine – Cala Birìala. Dislivello 500 m in salita e in discesa, 4 ore di cammino. Spostamento con gommone privato per la visita alla grotta del Fico e rientro a Cala Sisine

Venerdì 1

Cala Sisine – Golgo. Dislivello in salita 300 m, in discesa 150 m, 3 ore di cammino. Pulmino per Olbia

Attenzione: il programma giornaliero delle camminate potrà subire delle variazioni a seconda delle condizioni del mare laddove è previsto il rientro con gommone privato

Altre informazioni utili

Ritrovo: sabato 25 settembre ore 8.00 a Olbia. Partenza con pulmino privato per raggiungere il punto di inizio del cammino.
Rientro: venerdì 1 ottobre ore 17 circa aeroporto, ore 18 circa porto di Olbia

Notti: in tenda presso struttura ospitante

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos per calze e magliette, zaino ergonomico. Alla richiesta di perfezionamento della prenotazione, riceverete l’elenco delle cose da mettere nello zaino.

Nota sui sacchi a pelo.
In questo viaggio occorre un buon sacco a pelo, perché di notte può far freddo. Siccome molte ditte sono poco serie nell’autocertificazione delle temperature, non è quello il metro per valutare un sacco a pelo. Non credete alle frottole di chi vi dice che con un sacco a pelo di 500 grammi si può star caldi! Il peso del sacco a pelo è direttamente proporzionale al suo potere calorico! Si consiglia caldamente un sacco a pelo in piumino, con percentuale di piumino almeno 80/20. Valutare attentamente il peso del piumino interno, è l’altra variabile fondamentale: consigliamo almeno 500 g di piumino (che corrisponde a un peso totale di 1,2 kg), meglio ancora se 600 g di piumino. I materiali sintetici sono a oggi meno caldi e affidabili del piumino, quindi dovrete avere un peso superiore per avere caldo.
Se volete consigli anche sui nomi delle marche, ecco una pagina di Luca Gianotti dedicata ai consigli.

Letture consigliate

La Sardegna ha sempre dato alla letteratura e all’arte italiana grandi poeti, scrittori, artisti: il premio nobel Grazia Deledda, Michela Murgia, Emilio Lussu, Giuseppe Dessì, Salvatore Niffoi, Antioco Casula, Sergio Atzeni, Milena Agus, Marcello Fois, Flavio Soriga. Di Baunei è il fumettista e scrittore Giuseppe Vigna detto Bepi.

Si citano qui solo alcune proposte di lettura.

  • Sergio Atzeni, Passavamo sulla terra leggeri, Ilisso Editore
  • Michela Murgia, Viaggio in Sardegna, Einaudi
  • Grazia Deledda, Cenere, Ilisso
  • Marcello Fois, In Sardegna non c’è il mare, Einaudi

Siti consigliati:

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria sulla disponibilità e l’avvenuta iscrizione, inviare 210 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2021).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT46B0501812101000011354545, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 312 Sardegna, il mare del Supramonte. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

I nostri cammini si svolgono in conformità alle norme covid-19, rispettano le disposizioni che ogni struttura ricettiva ha adottato, e ovviamente il buon senso, sempre e comunque.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.