I nostri viaggi

14 posti

Reset password

Corsica tra mare e monti

Roccia e acqua: granito e torrenti, granito e mare, terapia del camminare e terapia dell’acqua in questo viaggio indimenticabile. Trekking di 7 giorni, una traversata tra mare e montagna, da Calenzana a Porto, nel Parco Naturale Regionale della Corsica. La natura selvaggia dell’isola avvolgerà tutti i nostri sensi: i profumi della macchia mediterranea in fiore, l’elicriso, la santolina, il mirto; e i colori, dal blu del cielo e del mare al verde della macchia, al rosa del cisto all’ocra della roccia.

I sapori della cucina tipica corsa, dal brocciu al formaggio di capra, alle castagne. Le erbe endemiche, di cui scopriremo le proprietà curative o alimentari. Le pozze dei torrenti gelati, dove faremo bagni rigeneranti. Gli alberi secolari, da abbracciare per raccogliere energia…

E la gente corsa, ospitale, sempre pronta a scambiare una parola con gli italiani, soprattutto i pastori dell’interno.

Si dorme in gites d’étape. Bagni in mare e in torrenti.

Prima di partire: ecco un blog dedicato alla Corsica e al più famoso gruppo musicale corso, I Muvrini: muvrinitalia.wordpress.com. Guardate anche questo video, in cui si vede dal mare il tratto di Corsica tra Scandola e Porto dove camminiamo in questo viaggio: Corsica - I Muvrini & les 2000 choristes

Programma

Sabato 7

Viaggio e arrivo a Manso

Domenica 8

Manso – Galeria. 19,5 km, 7 ore di cammino, disl. 200 m in salita, 550 m in discesa

Lunedì 9

Galeria – Golfo di Girolata. 15 km, 6h30 di cammino, disl. 800 m in salita e in discesa

Martedì 10

Girolata – Curzu. 13 km, 6 ore di cammino, disl. 900 m in salita, 550 m in discesa

Mercoledì 11

Curzu – Serriera. 10 km, 4h30 di cammino, disl. 400 m in salita, 600 m in discesa

Giovedì 12

Serriera – Ota. 13,5 km, 6h30 di cammino, disl. 900 m in salita, 600 m in discesa

Venerdì 13

Ota – Aitone. 13,5 km, 6 ore di cammino, disl. 1000 m in salita, 200 m in discesa – trasferimento a Corte con pulmino privato

Sabato 14

In prima mattinata, treno da Corte a Bastia, imbarco e ritorno in Italia

Altre informazioni utili

Ritrovo: sabato 7 settembre ritrovo al porto di Bastia alle ore 13.30 (all’arrivo del traghetto da Livorno) e trasferimento pomeridiano a Manso con pulmino privato. Si ricorda che si può partire dall’Italia anche la sera del 6 settembre da Savona-Vado e/o da Genova: controllare gli operativi delle varie compagnie di navigazione.
Rientro: sabato 14 settembre, arrivo in Italia nel tardo pomeriggio

Notti: in posti tappa (1 notte con uso cucina) con sacco lenzuolo.

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos per calze e magliette, zaino ergonomico. Dopo la conferma della partenza, riceverete le note di viaggio e l’elenco delle cose da portare

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria sulla disponibilità e l’avvenuta iscrizione, inviare 170 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2019).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT46B0501812101000011354545, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 910 Corsica tra mare e monti. Il saldo di 100 euro deve essere versato entro il 26-08-2019. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.