I nostri viaggi

0 posti

Reset password

La Via Francigena da Lucca a Siena

Un classico dei grandi cammini, sulle orme dei pellegrini.

Due città monumentali sono punto di partenza e arrivo per questo cammino attraverso la campagna toscana. Due città, Lucca e Siena, che hanno fondato la loro potenza e ricchezza proprio sull’antica via di pellegrinaggio che vi transitava, e che hanno avuto la fortuna di mantenere pressoché intatto il loro patrimonio di monumenti medievali.

Così si presentano cinti da mura, immutati nel tempo, anche S. Miniato, S. Gimignano e Monteriggioni, gli altri gioielli che attraverseremo in cammino, percorrendo sterrate e facili sentieri sulle creste panoramiche delle colline o gli antichi selciati delle Cerbaie, dove ai tempi di Sigerico le paludi e il guado dell’Arno erano le preoccupazioni più pressanti. Lungo questo tratto della Via Francigena sono particolarmente ricche le testimonianze del pellegrinaggio, con ospitali ancora oggi attivi come quello di Altopascio, le molte pievi di campagna e un paesaggio che ricorda quello del celebre affresco dell’Allegoria del Buon Governo, di Ambrogio Lorenzetti, conservato a Palazzo Pubblico a Siena.

Il viaggio, per facilità di percorso e modesti dislivelli è adatto a tutti, anche a chi non ha grandi esperienze di viaggio a piedi, ma vuole avvicinarsi alla dimensione del cammino, su uno dei più famosi percorsi di pellegrinaggio. Essenziale però allenarsi prima della partenza, alcune tappe sono lunghe!

Programma

Sabato 30

Lucca, arrivo nel primo pomeriggio e visita alla città, con passeggiata sulle mura

Domenica 31

Trasferimento in treno da Lucca ad Altopascio. Visita al complesso dell’ospitale dei cavalieri del Tau. Cammino da Altopascio a Ponte a Cappiano. In cammino: 4 ore; dislivello: 30 m in salita e in discesa; 15 km

Lunedì 1

Ponte a Cappiano – S. Miniato. In cammino: 4 ore; dislivello 150 m in salita, 50 m in discesa; 14 km

Martedì 2

S. Miniato – Gambassi Terme. In cammino: 6 ore; dislivello 400 m in salita, 200 m in discesa; 24 km

Mercoledì 3

Da Gambassi Terme a S. Gimignano e a Colle Val d’Elsa. In cammino: 7 ore; dislivello: 450 m in salita, 550 m in discesa; 25 km

Giovedì 4

Da Colle Val d’Elsa a Monteriggioni. In cammino: 5 ore; dislivello 350 m in salita, 450 m in discesa, 18 km

Venerdì 5

Da Monteriggioni a Siena. In cammino: 5 ore; dislivello: 200 m in salita e in discesa; 21 km. Entrata in città dalla storica Porta Camollia e attraversamento/visita della città

Sabato 6

Visita del Museo di Palazzo Pubblico dove è esposta l’Allegoria del Buon Governo di Lorenzetti. Partenza da Siena

Altre informazioni utili

Ritrovo: a Lucca, stazione FS, sabato 30 marzo, ore 14.30
Rientro: da Siena, stazione FS, nella mattina di sabato 6 aprile
Come arrivare al luogo di ritrovo: Lucca è ben collegata dalle linee ferroviarie Aulla-Lucca, dalla Pisa-Lucca e dalla Firenze-Lucca-Viareggio.

Si consiglia qualche escursione di allenamento prima di partire.

Cosa portare: scarponcini da escursionismo alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos soprattutto per le calze, zaino ergonomico, borraccia, ombrello. Possono essere utili i bastoncini. Dopo la conferma della partenza, riceverete le note di viaggio e l’elenco delle cose da portare.

Notti: ostelli, conventi, alberghetti, con sistemazione in camerate o stanze doppie, triple, quadruple.

Avvertenze: è necessaria la credenziale del pellegrino. Avvertire la segreteria per tempo se non la si possiede. Provvederà l’associazione a fornirla.

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria sulla disponibilità e l’avvenuta iscrizione, inviare 240 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2019).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT46B0501812101000011354545, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 819 La Via Francigena da Lucca a Siena. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.