I nostri viaggi

0 posti

Novità

Reset password

Via Romea Nonantolana – Un cammino dell’anno Mille

Storia, tradizioni, racconti di una Emilia antica, lungo la Via Romea Nonantolana Longobarda.

L’Europa è nata pellegrinando” scrisse Wolfgang Goethe.

E in effetti una intricata rete di sentieri percorre tutte le provenienze d’Europa per raggiungere Roma o Santiago de Compostela o Gerusalemme, mete dei pellegrinaggi dall’alto Medioevo a oggi.

La Via Claudia Augusta arrivava in Italia dalla Germania e dalla Danimarca; la Via di Allemagna entrava a Tarvisio per chi giungeva dall’Austria e dalla Polonia; la Via Aquirense era per i pellegrini dell’aera balcanica e da Venezia partiva la Via Annia. Tutte queste strade di fede convergevano poi verso Nonantola, vicino a Modena, per proseguire verso la Toscana attraverso l’Appennino, fino al congiungimento con la Via Francigena.

Attraverso il nostro cammino si percorrerà dunque il cuore di tutte le vie di pellegrinaggio dell’Europa nord orientale. Visiteremo castelli, rocche, monasteri, luoghi sacri e scopriremo antiche pratiche di accoglienza e tradizioni culinarie del territorio montano. Borlenghi, tigelle, ciacci, nocino e aceto balsamico, sfoglia fatta a mano (la cui produzione vedremo in diretta), diversi anche i piccoli musei dedicati alle produzioni del territorio che visiteremo, per conoscerne a fondo caratteristiche e storie.
Storie di pellegrini e popoli medioevali. Ma anche di fiabe dei boschi e di agguati partigiani. Un viaggio a piedi alla scoperta delle generose atmosfere di un’Emilia antica.

Programma

Ore di cammino effettive, soste escluse

Domenica 22

Ore 12.45 ritrovo e spesa cibi per pranzi al sacco.
Nonantola – Oasi naturalistica del Torrazzuolo – La Selvatica. 4 ore, 15 km, nessun dislivello. Cena condivisa in agriturismo (ognuno porta qualcosa della propria terra)

Lunedì 23

La Selvatica – Nonantola – Castelfranco Emilia. 7 ore, dislivelli irrilevanti

Martedì 24

Castelfranco Emilia – Spilamberto – Vignola. 7 ore, dislivelli irrilevanti

Mercoledì 25

Vignola – Parco dei Sassi di Rocca Malatina. 7 ore, 500 m in salita

Giovedì 26

Parco dei Sassi di Rocca Malatina. 6 ore, 600 m in salita, 600 m in discesa

Venerdì 27

Rocca Malatina – Samone – Montalbano. 5 ore, 300 m in salita, 60 m in discesa

Sabato 28

Montalbano – Verucchia – Lame – Zocca. 3 ore, 250 m in salita, 50 m in discesa. Rientro a Nonantola con mezzo privato alle ore 16 circa

Altre informazioni utili

Notti: case private, agriturismo, b&b, sistemazioni in camerate e in stanze doppie / triple / quadruple

Ritrovo: domenica 22 maggio ore 12.45 presso stazione autobus Nonantola. Pranzo già fatto
Rientro: sabato 28 maggio, torneremo con autobus noleggiato a Nonantola non più tardi delle 16.00

Come arrivare al luogo di ritrovo: dalla stazione dei treni di Modena, bus Tper linea 551. In autostrada, da Modena nord si seguono le indicazioni prima per Bologna e poi per Nonantola.

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos per calze e magliette, zaino ergonomico. Sacco a pelo leggero e materassino per la prima notte. Alla richiesta di perfezionamento della prenotazione, riceverete l’elenco delle cose da mettere nello zaino.

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria sulla disponibilità e l’avvenuta iscrizione, inviare 220 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2022).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT46B0501812101000011354545, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 453 Via Romea Nonantolana – Un cammino dell’anno Mille. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.