Portogallo

Il cammino costiero della Rota Vicentina – gruppo II

Sette giorni di cammino nel Parco del sud ovest alentejano seguendo il Sentiero dei Pescatori e il cammino storico della Grande Rota, che attraversano la Costa Vicentina da Santiago do Cacem fino a Sagres. Da Porto Covo, borgo di pescatori dalle basse case bianche, cominceremo il nostro viaggio verso Sud, lasciandoci alle spalle fortezze e poetiche isole abbandonate. Il paesaggio si rivela poco a poco, dapprima innalzandosi con cautela in scogliere altissime con fari a picco sull’oceano, poi presentandoci piccole spiagge preziose e incontaminate.

Tommaso Benassi
6 – 14 October 2024
9 giorni / 8 notti
5
places availables
book

Descrizione cammino

Ci sorprende, ogni tanto, il nido di una cicogna bianca, resistente ai forti venti, in stabile equilibrio sui picchi rocciosi. Qui l’estuario di un fiume, là un porto naturale per barche coraggiose, rifugio nei giorni di tempesta. Un territorio rurale, dove le campagne si gettano tra le onde e dove la gente ha il viso profondamente solcato da una vita passata tra vento e sale, un po’ contadini un po’ pescatori. Si arrischiano con i loro mocassini e la gerla, si arrampicano e si calano con vecchie funi di canapa, proprio là dove sanno esserci un punto pescoso: ti dicono che è quello, ciò che loro sanno fare.

Attraverseremo campagne verdi incise da canali di irrigazione, pascoli, e piccoli villaggi radunati sotto ai mulini a vento.
Passata Carrapateira ci coglierà la dolcezza rilassante del Sud: morbide dune, spiagge interminabili su cui si riversano le grandi onde che i minuscoli surfisti cercano di cavalcare. La macchia mediterranea qui fiorisce e le sabbie sono gialle, poi rosse, poi verdi e dorate.
Infine arriveremo in Algarve a Cabo de S. Vicente, punto più a sud del Portogallo, vero e proprio finis terrae conosciuto già dai romani come Promontorio Sacro.

Dormiremo in piccole pensioni e ostelli e conosceremo la cucina portoghese, con le sue mescolanze tra terra e mare, e i suoi dolci a base di tuorlo d’uovo, mandorle e cannella, che ci rimandano alle monache che inamidavano gli abiti con l’albume e rivaleggiavano tra conventi a suon di pasticcini d’un colore giallo intenso.
Per conoscere quel Portogallo autentico e forse un po’ rude, in cui convivono la forza impetuosa dell’oceano e la luminosità di una terra dove il tempo segue l’orologio del sole.

Schedule

Ore di cammino effettive, soste escluse

Sunday 6 / Lisbona
Ritrovo a Lisbona, ore 15.30. Trasferimento a Porto Covo

Monday 7 / Porto Covo – Vilanova de Milfontes
20 km, 6 ore di cammino, 150 m in salita, 150 m in discesa

Tuesday 8 / Almograve – Zambujeira do Mar
Trasferimento ad Almograve. 22 km, 7 ore di cammino, 200 m in salita, 200 m in discesa

Wednesday 9 / Zambujeira do Mar – Odeceixe
18 km, 7 ore di cammino, 250 m in salita, 300 m in discesa

Thursday 10 / Odeceixe – Aljezur
20 km, 7 ore di cammino, 100 m in salita, 100 m in discesa

Friday 11 / Aljezur – Arrifana
15 km, 5 ore di cammino, 200 m in salita, 250 m in discesa. Trasferimento a Carrapateira.

Saturday 12 / Carrapateira – Raposeira
18 km, 6 ore di cammino, 200 m in salita, 200 m in discesa

Sunday 13 / Raposeira – Cabo S. Vicente
14 km, 5 ore di cammino, 150 m in salita, 200 m in discesa. Traferimento a Lagos / Sagres

Monday 14 / Lisbona
Rientro a Lisbona in mattinata e saluti

Other information

Ritrovo: domenica 6 ottobre, ore 15.30, a Lisbona. Trasferimento a Porto Covo.

Rientro: lunedì 14 ottobre, da Lagos in bus in mattinata

Come arrivare al luogo di ritrovo: in aereo fino a Lisbona. Le istruzioni per raggiungere la stazione degli autobus di Sete Rios vi verranno comunicate prima della partenza. Per consigli e informazioni potete contattare direttamente la guida.

Alcuni passaggi esposti.

Notti: si dorme in ostelli, pensioncine, bed&breakfast

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos per calze e magliette, zaino ergonomico. Alla richiesta di perfezionamento della prenotazione, riceverete l’elenco delle cose da mettere nello zaino.

Time: dal 6 al 14 October 2024

Duration: 9 giorni / 8 notti

Difficulty: Level 3

Hours of walk (per day): 6

Price: € 310.00
Comprende guida e organizzazione

Other expenses (common fund): € 400.00 ca.
Pernottamenti, cene, prime colazioni e mezzi pubblici (da non inviare ma da portare con sé). I pranzi al sacco sono esclusi dalla cassa comune e sono a carico dei partecipanti

Nota: in questo periodo di inflazione, i prezzi devono considerarsi puramente indicativi perché soggetti ad aumenti imprevisti. La guida si impegna a dare un’idea più vicina possibile alla spesa effettiva, ma non possiamo garantire la precisione.

Meals: pranzo al sacco, cena autogestita in ostello, in ristorante, in mezza pensione

Sui mediaCosa c’è di buono (Radio in blu)

Itinerant/sedentary
Itinerant

Tipo di zaino
Zaino completo per tutto il viaggio

Highlights

  • Le cicogne che fanno i loro nidi sulle scogliere
  • La luce del Portogallo, chiara e pulita, che risplende sui paesini bianchi
  • L’oceano e le scogliere mozzafiato da cui si sporgono i pescatori

Notes

Food: if you are vegetarian/vegan or if you have diet particularities, let us know when you book.

Booking is subject to availability. After you have phoned us to have confirmation of availability, please send € 310.00 for membership (+ € 20 if you are not a member yet for 2024).

Payment: through bank transfer to Compagnia dei Cammini, Bank: Banca Etica, IBAN: IT68M0501812101000017245945, BIC: ETICIT22XXX, specifying First name and Last name – 925 Il cammino costiero della Rota Vicentina – gruppo II. If requested by the secretariat, it will be necessary to deliver to the guide the receipt of payment.

Our groups consist of 8-15 participants on average. The tour will be confirmed when a minimum number of participants is reached.

Insurance and Conditions: read more information on Insurance Policies and General Conditions (in Italian).

Insurance Policy RC n° 74914506964 with CAES-Assimoco. Sent to Province of Padua in January 2012.

We advise to leave your mobile phone at home. We offer to participants the luxury of not being contactable for some days. As a matter of fact, it’s usually not possible in our everyday life, and instead travelling can offer us a moment only for ourselves. If you have to take your mobile phone with you, please note that you will be allowed to turn it on only in the evening, and in the morning before leaving. Never while walking, including during breaks. If you wish to keep your mobile phone at home, there will be public phones to use along the way. The guide’s mobile phone will be available for emergency purposes. The Walk is a group walk in which we want to live "here and now" ; mobile phone, I-pod and similar objects don’t allow us to benefit fully from the walk experience that we will have together.

We encourage walkers to read the book L’arte del camminare by Luca Gianotti (Ediciclo 2011, in Italian), which contains many useful practical and psychological advice, to get prepared to our Walks.