Blog

Camminare

Dalla tribù degli asini curiosi

È partito il 20 luglio un nuovo cammino della Tribù degli asini curiosi, accompagnato da Eugenia Dallaglio, con bambini dai 6 ai 10 anni, la prima esperienza senza genitori! Ecco qualche stralcio del resoconto del cammino appena terminato, che viene inviato quotidianamente (o quasi) ai genitori:

Ciao a tutti, eccoci qua!
Finalmente siamo riuscite a trovare il tempo per scrivervi.
La prima giornata di sabato è andata molto bene, ce la siamo presi comoda, con numerose soste e in quasi tre orette circa, attraverso un sentiero in mezzo alla bellissima faggeta che domina la valle del torrente Dolo, siamo arrivati al rifugio Segheria (1410 m).
Sicuramente la parte che è piaciuta di più è stata il guado del torrente e la scoperta delle sue limpide cascate!
Via gli scarponi, per evitare di bagnarli, e la settimana avventurosa è iniziata così: piedi nudi tra l’acqua gelida e i sassi levigati dalla corrente!
Per qualcuno la prima grande salita è stata faticosa ma alla fine la soddisfazione di aver fatto 400 m di dislivello è stata grande per tutti.
Tra qualche corsa e qualche gioco, l’ora di cena è arrivata in un attimo.
(…)

Ieri dopo una bella dormita e un lento risveglio, siamo partiti per una nuova avventura nei boschi che circondano il rifugio.
Prima di pranzo ci siamo rinfrescati al Rio Lama, che con i suoi scivoli naturali e le sue pozze limpide ha reso questa mattinata speciale.
Dopo essere tornati al rifugio, accompagnati dagli asini, finalmente abbiamo mangiato per la prima volta nelle così tanto desiderate gavette (non sapete che soddisfazione!!!).
Il pomeriggio è poi proseguito con la costruzione di bellissime piste create interamente con il materiale trovato nell’Abetina. L’entusiasmo e lo spirito di squadra sono stati i protagonisti di questo gioco, trasformando il nostro bosco piano piano in un luogo sempre più familiare.
Dopo una buona cena, prima di andare a letto, ci siamo goduti la stellata e il buio avvolgente con giochi con le torce e un avvincente spettacolo di ombre cinesi.
Stamattina invece siamo pronti per il grande trekking!!
(…)

Dopo pranzo, siamo partiti verso il rifugio Bargetana (1754 m) dove abbiamo giocato nei suoi grandi prati e montato le tende.
La sera è arrivata velocemente e dopo cena ci siamo goduti la notte come meglio potevamo fare: con torce alla mano siamo andati a cercare animali fantastici nei boschi (abbiamo trovato solo un rospo!!) ma l’adrenalina era tantissima grazie ad avvistamenti di animali misteriosi intorno a noi!
Prima di andare a letto, il cielo ci ha fatto da teatro con uno spettacolo di stelle cadenti, aerei, satelliti e nuove costellazioni con nomi improbabili!
La buonanotte è arrivata da sé e tutti stanchi ma felici siamo entrati nelle tende.
Martedì siamo tornati al rifugio Segheria dove ci aspettava una buona pastasciutta e subito dopo pranzo siamo andati a cercare nelle stanze le magliette bianche (vi assicuriamo che anche questa è stata un’impresa) per colorarle a nostro modo e sbizzarrirci con la fantasia!!
Tra giochi e ricerca della legna per il fuoco serale, è arrivata la tanto attesa DOCCIA!!
Tra contrattazioni e strette di mano, siamo riuscite a mandare tutti sotto l’acqua con sapone e shampoo!!
Dopo cena finalmente per la prima volta ci siamo goduti la nostra tenda e dopo la lettura del libro che ci sta accompagnando in questa avventura, ci siamo addormentati davanti al fuoco.
(…)

Ciao a tutti,
Siamo già arrivati all’ultimo giorno insieme ai vostri bimbi: questa settimana è proprio volata!!!Qualcuno ci ha già detto che non vuole andare a casa, qualcun’altro ha voglia di riabbracciare il fratellino o di riaccarezzare il proprio gatto.
Ma sicuramente una settimana senza genitori li ha fatti crescere ed affrontare sfide nuove, che all’inizio potevano sembrare irraggiungibili, ma ora, superate, sono diventate bei ricordi da raccontare con orgoglio.
Proprio come le barchette che ieri abbiamo lasciato navigare nel torrente Dolo, tra scogli e insidie, alla fine hanno continuato ad andare e chissà dove arriveranno…

Eugenia e Elisa

Nella tenda indiana