Blog

Camminare

Lettere: Creta emotion ’21

« Immersi nell’indelebile sensazione di ritornare alla madre terra, di esserne parte e di essere ritornata a casa.
Con questa esperienza a Creta che è iniziata come un viaggio, ho scoperto e percepito profondamente lo spirito del mettersi in cammino.
La libertà di concedersi l’andare verso un sentire libero e vibrante, carico di sensazioni soavi che mi hanno lasciato danzare e librare con leggerezza.
Sentire di esserci sempre stata in quella terra, calpestandola a passi lenti e consapevoli.
Stregata e incantata dai colori del mare, nell’aprire le narici e far entrare quegli odori intensi, duri e agri.
La magia della pietra, la sua potenza hanno completamente inebriato i miei sensi.
Lo sguardo affogato e invaso da un’infinità di sfumature di colori della natura intorno.
L’incontro spettrale e incantato nella nebbia con le macchie rosse della felce.
I colori brillanti dei pini che respirano abbarbicati sulla pietra di fronte al blu del mare.
Quanta purezza, quanta libertà e quanta bellezza.
Senza via di ritorno, la terra di Creta mi ha incantato della sua magia, del suo vissuto, del suo essere terra primordiale.
Ringraziando i compagni di cammino per aver permesso che circolasse quella “energia magica” che ci ha reso gruppo.
Grazie alla presenza di Luca nostra guida che ci ha direzionato a restare “Aperti”
Al prossimo cammino, »
Giulia