Blog

Camminare

Recensione Scarpa Tellus gtx

Scarpa Tellus gtx

Finalmente a fine anno, insieme a Babbo Natale, sono arrivate le nuove Tellus GTX della Scarpa!
Ero curiosa di vedere queste nuove e in apparenza snelle compagne di viaggio - noi guide siamo abituate ai solidi scarponcini Scarpa tutta pelle tipo Khumbu, Kailash ecc - e da prima comparazione visiva, ho subito notato che, rispetto alle mie vecchie Khumbu, sono un po’ più basse, seppur comunque alte alla caviglia, un po’ più leggere, hanno un tacco un po’ più sottile e la suola è decisamente più elastica. Tutto ciò naturalmente ha i suoi pregi e i suoi svantaggi, tutto dipende dalla tipologia di cammino che vogliamo intraprendere e dalle nostre abitudini.

Ieri finalmente, approfittando della prima semi-libertà, le ho portate a fare il loro primo giretto serio in Appennino.
Appennino in questi giorno significa neve, tanta neve - a 1000 metri ce n’è circa un metro! - quindi gli è toccato una prova neve e ciaspole.
Ho camminato circa 6 ore in boschi con neve immacolata e fresca dove ero io la prima umana a fare la traccia, oltre alle tante di caprioli, volpi e cinghiali e, con mia grande gioia, non ho mai avuto freddo nè il piede bagnato come mi stava succedendo ultimamente con i vecchi scarponi. A fine giornata, controllando, i calzini erano completamente asciutti, prova di un’ottima impermeabilità. Sui tratti d’asfalto e sulle rocce bagnate sono andata un po’ cauta, non sapendo come la suola si sarebbe comportata e anche qui tutto bene, un’ottima aderenza su terreno bagnato. Anche la calzata è risultata molto comoda, nessun fastidio che a volte si prova col cambio scarponi.
Sono curiosa di provarle su un cammino di più giorni ma, per come si presentano, potrebbero essere un ottimo compromesso per chi cerca stabilità e allo stesso tempo comodità e flessibilità.

Cristina Mori