Blog

Libri

Recensioni: La Via Vandelli a piedi

La Via Vandelli fu un sogno ingegneristico del ’700, voluto dal duca Francesco III d’Este, per collegare Modena a Massa e al mare, in quel periodo era tutto Ducato di Modena. Fu incaricato del progetto l’abate e matematico Domenico Vandelli: scavalcare Appennini e Apuane per realizzare la prima grande strada dell’Illuminismo. Per farlo Vandelli inventerà le isoipse, le curve di livello tuttora utilizzate in cartografia. La strada fu costruita, inaugurata nel 1752, ma era molto ardita, in certi tratti così ripida che le carrozze trainate dai cavalli non ce la facevano. Dopo pochi anni fu abbandonata, a favore di un progetto di strada più moderno, la Via Giardini. Ecco perché ancora adesso nel bosco si trovano tratti della Via Vandelli con il selciato settecentesco originario. Oggi la strada è diventata sentiero, e ora diventa cammino. Narra leggenda che Vandelli si sia suicidato per lo sconforto di aver sbagliato l’opera, noi camminatori invece gli portiamo gratitudine. 170 km da Modena o da Sassuolo fino a Massa, da percorrere in 7 giorni.

Giulio Ferrari – Guida alla Via Vandelli, Terre di Mezzo 2021La guida è scritta da Giulio Ferrari, e contiene tutte le informazioni per percorrere la Via Vandelli a piedi. Il percorso da Modena fa tappa a Puianello, Pavullo, La Santona, San Pellegrino in Alpe (luogo di arrivo anche del Sentiero Spallanzani), Poggio, Campaniletti e arrivo a Massa. Le tappe hanno lunghezza media di 25 km, quindi è un cammino impegnativo, richiede un certo allenamento, oppure si possono studiare varianti per farlo in un paio di giorni in più.
Dal sito web www.viavandelli.com si può anche scaricare gratuitamente il passaporto del Viandante.
La guida, secondo lo standard ormai consolidato di Terre di Mezzo, contiene le mappe giorno per giorno, l’elenco delle strutture ricettive, la descrizione del percorso, i luoghi da visitare e altre informazioni.

Chi vi scrive fu coinvolto personalmente nel recupero escursionistico della Via Vandelli negli anni ’80, facevo parte di un gruppo di giovani del CAI di Modena che si divisero i tratti della Via con una formale “adozione”, per fare la manutenzione e la segnaletica. Vi posso assicurare che il cammino merita! (LG)

Giulio Ferrari – “Guida alla Via Vandelli”, Terre di Mezzo 2021 – 16 euro