Blog

Camminare

 

Siamo tutti compagnosi-camminosi

Editoriale della newsletter il cammino /143 Siamo tutti compagnosi-camminosi del 7 marzo 2016


Care camminanti, a qualsiasi genere camminante apparteniate, qualsiasi cosa andiate cercando, il primo pensiero positivo di oggi va a voi. E l’immagine di apertura, a voi che guidate il mondo.

Nicholas Roerich, “Colei che guida”, Tempera, 1932

Said e Marina hanno condiviso con i loro gruppi in Marocco un saluto che ci piace molto: “grazie di tutto, scusa di tutto…” È un tipico commiato arabo che significa grazie di tutto quello che hai fatto per me e scusami per tutto quello che, di certo senza intenzione, posso aver fatto o detto che ti sia dispiaciuto. Ci piace molto, è bello dirsi grazie e dirsi scusa.
I primi cammini dell’anno con la compagnia (Portofino, Cinque Terre, Marocco, Sicani) sono partiti alla grande, abbiamo bellissimi feedback, alcuni li trovate in fondo.
A proposito di Marina e Said, saranno a Milano alla fiera Fa’ la cosa giusta, insieme a Maurizio, ogni anno è un appuntamento importante per tutti, se volete venirci a trovare, vi aspettiamo per un tè stile deserto o per due parole.
Massimo invece ci invita a essere tutti “compagnosi-camminosi”, con una sua riflessione sulle parole inventate dai bambini.

Insomma, vi auguro buona lettura, perché c’è tanta vita (e un po’ di morte…) nelle parole che seguono.
Grazie di tutto, scusate di tutto.
Luca Gianotti

comments powered by Disqus