Blog

Riflessioni

Un inedito di Wu Ming 2 per voi

Ho chiesto a Wu Ming 2 di riassumere il suo pensiero, che aveva espresso nella conferenza tenuta a Feltre alla nostra festa lenta dei viandanti, in un breve scritto. Eccolo, un piccolo scritto estemporaneo, scritto al volo per sintetizzare il suo pensiero, che ci aiuta a riflettere (LG).

A scuola, fin dalla materna, hanno insegnato ai miei figli quanto è importante riciclare bene i rifiuti.
Mi sono detto: evviva!
Poi gli hanno regalato una borraccia, perché potessero bere senza portarsi dietro bottiglie di plastica.
Mi sono detto: meno male!
Poi hanno organizzato un giro della città in bicicletta, per promuovere la mobilità sostenibile.
E io mi sono detto: che bella iniziativa!
Ora sono entrambi al liceo e io comincio a domandarmi:
Perché nessuno ha detto ai miei figli che è importantissimo riciclare i rifiuti, ma ancora più importante sarebbe produrne meno, chiedere agli imprenditori di evitare gli imballaggi di plastica, chiedere alla politica di imporre cambiamenti nei processi produttivi?
Comincio a chiedermi:
Perché gli hanno insegnato a sentirsi in colpa se non bevono dalla borraccia e ad assolvere chi riempie il mondo di bottigliette di plastica?
Perché gli hanno insegnato ad andare in bicicletta in mezzo alle auto e non piuttosto a chiedere, tutti insieme, una diversa regolazione del traffico?
Perché gli hanno insegnato a guardare storto chi non si compra un’auto elettrica da 30mila euro e non piuttosto chi continua a produrre auto inquinanti, magari truccando i dati sulle emissioni?
Perché gli hanno insegnato il potere dei consumatori, le piccole scelte quotidiane che cambiano il mondo, i gesti individuali che fanno bene all’ambiente, e non gli hanno insegnato che i cambiamenti si ottengono solo se li si pretende insieme?
La risposta, a dire il vero, la conosco già.
E si vede che in qualche modo la conoscono già anche i miei figli.
Che riciclano i rifiuti per bene, usano la borraccia e vanno in bici a scuola, ma non si rassegnano a lasciare in pace chi ci inonda di immondizie, bottiglie di plastica e automobili.

Wu Ming 2

Fonte: il cammino /215