Blog

Articoli

Versi per la viandanza che verrà /7

Che ne sarà di me oltre il confine
In quale valico scomparirò
Chi troverà il mio scheletro muto
Con quali versi mi ricorderanno
E quante altre domande trascini
Dentro lo zaino che schiaccia la schiena
Piuttosto estrai dalle costole un’anima
O almeno un vento che le assomigli
Fatti soffiare lontano
In un paesaggio essenziale

Luigi Nacci

Fonte: il cammino /195