Valle d'Aosta

Cammino Balteo: le prime tappe

Cammino d’autore

Un cammino che ci porta a scoprire un’altra faccia della Val d’Aosta, diversa da quella che tutti conosciamo delle grandi cime e dei ghiacciai. Il Cammino Balteo ci regala l’esplorazione degli ambienti rurali che resistono al tempo, dei villaggi, delle chiesette affrescate, dei castelli, delle tenaci sfide per mantenere vivo il ricordo di una montagna a metà tra il fondovalle e le Alte Vie.

Carlo Coronati
25 maggio – 1 giugno 2024
7 giorni – 7 notti
Novità
0
posti disponibili
lista d'attesa

Descrizione cammino

Potremmo definirlo il Cammino della tradizione, perché i sentieri che lo percorrono regalano emozioni e interrogativi sull’abbandono e la rinascita. Ma soprattutto è un cammino che si innamora della Dora Baltea e di tutti i suoi affluenti, per condurci nelle valli e per gli antichi ponti, con tutte le altre testimonianze che si incontrano come forni, scuolette, torchi, mulini e tetti ricoperti con le lose, le tipiche lastre di pietra. Un paesaggio montano e tenace pronto ad accoglierci e stupirci con perle di bellezza e con qualche incontro e chiacchierata in patois, il dialetto locale.

Percorreremo le prime sei tappe del Cammino Balteo, da Pont Saint Martin a Emarèse (Saint Vincent), che ci consentiranno di scoprire la parte meno turistica della regione. Quella che viene definita “bassa”, meno affollata ma più ricca di testimonianze di rinascita e resistenza. Le Valli di Gressoney e d’Ayas, col loro sapore fortemente antico e tipico, racchiudono scrigni di un tempo ricco di una ruralità sincera e tradizionale e di un’architettura autentica di pietre e lose che appaiono fra castagni, larici e abeti.

Programma

Ore di cammino effettive, soste escluse

Sabato 25 / Ritrovo
Ritrovo dei partecipanti a Pont Saint Martin nel primo pomeriggio

Domenica 26 / Pont Saint Martin – Lillianes
Passando per Perloz, Ponte della Moretta, Remondin, Mont du Suc, Lillianes.
4h30 di cammino, 8 km, 900 m in salita, 600 m in discesa

Lunedì 27 / Lillianes – Lillianes
Passando per Sassa, Pian du Coumarial, Farettaz, Fointanemore, Lillianes.
7h30 di cammino, 19 km, 1.300 m in salita, 1.300 m in discesa.

Martedì 28 / Lillianes – Donnas
Passando per Chemp, Perloz, Notre Dame de la Garde, Donnas.
5 ore di cammino, 13 km, 600 m in salita, 900 m in discesa

Mercoledì 29 / Donnas – Forte di Machaby
Passando per Albard, Verale, Col de la Cou, Forte di Machaby.
5 ore di cammino, 10 km, 1.100 m in salita, 800 m in discesa

Giovedì 30 / Forte di Machaby – Challand Saint Victor
Passando per Arnad, Fornelle, Col Vert, Isollaz, Challand Saint Victor.
7 ore di cammino, 14 km, 1.200 m in salita, 1.000 m in discesa

Venerdì 31 / Challand Saint Victor – Émarèse/Eresaz
Passando per Castello di Villa, Lago Villa, Col d’Arlaz, Eresaz.
4 ore di cammino, 9 km, 500 m in salita, 80 m in discesa

Sabato 1 / Rientro
Breve discesa su sentiero.
1 ora di cammino, 350 m in discesa. Bus per Milano / Torino e ritorno alle proprie case

Altre informazioni utili

Ritrovo: sabato 25 maggio, a Pont Saint Martin nel primo pomeriggio
Rientro: sabato 1 giugno, si possono prendere bus per Milano / Torino dalle ore 10.00
Come arrivare al luogo di ritrovo: Pont Saint Martin si raggiunge con treni per Torino / Milano e collegamenti bus (il trenino per Aosta in quella data dovrebbe essere sospeso)

Notti: in ostelli, B&B, alberghetti, in camerate a tre / quattro persone

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos per calze e magliette, zaino ergonomico. Alla richiesta di perfezionamento della prenotazione, riceverete l’elenco delle cose da mettere nello zaino.

Periodo: dal 25 maggio al 1 giugno 2024

Durata: 7 giorni – 7 notti

Difficoltà: 3 orme

Ore di cammino giornaliere: 5 - 7

Quota: 290,00 €
Comprende guida e organizzazione

Altre spese previste (cassa comune): 480,00 € ca.
Per pernottamenti, cene, prime colazioni ed eventuali spese di bus (da non inviare ma da portare con sé). I pranzi al sacco sono esclusi dalla cassa comune e sono a carico dei partecipanti

Nota: in questo periodo di inflazione, i prezzi devono considerarsi puramente indicativi perché soggetti ad aumenti imprevisti. La guida si impegna a dare un’idea più vicina possibile alla spesa effettiva, ma non possiamo garantire la precisione.

Pasti: in trattorie tipiche / osterie / piole (termine patois)

Tipo di viaggio
Itinerante

Tipo di zaino
Zaino completo per tutto il viaggio

Punti forti

  • Il villaggio di Chemp dello scultore solitario
  • La ruralità della valle di Gressoney
  • Il percorso artistico nel bosco Challand ART
  • I ponti romani: ponti fisici ma anche ponti di cultura e incontri

Note

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria sulla disponibilità e l’avvenuta iscrizione, inviare 290,00 € (+ 20 € se non avete la tessera per il 2024).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT68M0501812101000017245945, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 855 Cammino Balteo: le prime tappe. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Telefono cellulare: se avete la necessità di averlo con voi sappiate che condizione necessaria per partecipare al viaggio è tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino comprese le soste. Se utilizzate il cellulare per fare le foto vi chiediamo di utilizzare la modalità aereo in modo da consentirvi comunque di rimanere sconnessi. Se volete lasciare a casa il telefono, quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.