Sardegna

Cammino di Santa Barbara Sud: dall’entroterra alle isole di Sant’Antioco e San Pietro

Il Cammino di Santa Barbara nasce dalla suggestione dell’intensa attività mineraria che ha così fortemente caratterizzato la storia di questa parte di Sardegna, le sue genti e la sua cultura. In questa parte meridionale del Cammino attraverso il Sulcis, andiamo alla scoperta di una Sardegna per nulla scontata, su sentieri circondati da maestose montagne e dai profumi della rigogliosa macchia mediterranea, per giungere infine sulle isole di Sant’Antioco e San Pietro, dove cultura e natura selvaggia si combinano in un equilibrio incantevole.
A partire da metà viaggio, il mare sarà protagonista delle nostre giornate, con la sua luce intensa, le straordinarie trasparenze cristalline e le sabbie bianche.
Ci accompagneranno i resti dell'archeologia mineraria, ma anche quelli delle antiche civiltà che qui hanno abitato per millenni, insieme agli incontri sul territorio con una popolazione sempre ospitale e fiera della sua identità.

Matteo Casula
6 – 13 aprile 2024
8 giorni / 7 notti
Novità
12
posti disponibili
prenota

Descrizione cammino

Si parte da Villamassargia, incantevole borgo immerso in un dolce paesaggio collinare e caratterizzato dal imponente castello medioevale, e tra uliveti e vigneti si arriva al Villaggio Rosas, antico insediamento minerario che conserva le tracce della sua storia industriale.
Proseguendo il viaggio verso Santadi, ci si avventura nelle Grotte di Is Zuddas, autentici gioielli naturali con le loro stalattiti e stalagmiti. Si giunge poi a Sant’Anna Arresi, famosa per il suo festival jazz, e poi a Porto Pino, dove le spiagge di sabbia bianca e le dune modellate dal vento regalano scenari di rara bellezza.
L'itinerario prosegue verso Sant’Antioco, l'antica Sulki da cui prende nome il Sulcis, dove si possono ammirare le antiche rovine fenicie e puniche e immergersi nell'atmosfera autentica del suo borgo marinaro. Non può mancare una visita a Chiara Vigo, la sciamana del Bisso, custode dell'antica tradizione mediterranea di filatura e tessitura della seta di mare. Si prosegue poi verso San Pietro, con le scogliere a picco sul mare e le baie nascoste, e il cammino si conclude nel pittoresco borgo di Carloforte, fondato dai coloni genovesi nel XVIII secolo e ancora oggi animato dalla vivace cultura ligure. Tra le sue strette viuzze e le colorate facciate delle case, si respira un'atmosfera unica che mescola le tradizioni locali con le influenze genovesi, persino nella cucina locale!
Questo viaggio si ricollega agli altri due viaggi sul Cammino di Santa Barbara: se fate il Nord, il Centro e il Sud avrete alla fine percorso quasi l'intero itinerario.

Programma

Ore di cammino effettive, soste escluse

Sabato 6 / Ritrovo
Treno Cagliari – Villamassargia. 2 km a piedi.

Domenica 7 / Villamassargia – Narcao
18 km di cammino, 500 m in salita, 400 m in discesa.

Lunedì 8 / Narcao – Santadi
23 km di cammino, 500 m in salita, 600 m in discesa.

Martedì 9 / Santadi – Sant’Anna Arresi
20 km di cammino, 400 m in salita, 300 m in discesa.

Mercoledì 10 / Porto Pino – Porto Botte
Trasferimento in bus da Sant’Anna Arresi a Porto Pino.
19 km di cammino, 150 m in salita, 150 m in discesa.

Giovedì 11 / Porto Botte – Calasetta
12 km di cammino, 100 m in salita, 100 m in discesa.

Venerdì 12 / San Pietro, Carloforte – Portoscuso
Traghetto da Calasetta a Carloforte.
20 km di cammino, 200 m in salita, 200 m in discesa.

Sabato 13 / Rientro
Rientro a Cagliari con i mezzi.

Altre informazioni utili

Notti: b&b, alberghetti, in stanze doppie / triple / quadruple.

Ritrovo: sabato 6 aprile, stazione ferroviaria di Cagliari ore 15.30 (o in alternativa ore 15.52 stazione di Elmas / aeroporto).
Rientro: sabato 13 aprile, Portoscuso ore 8.47 bus per Iglesias e successivo treno delle 11.21 per Cagliari (arrivo 12.07 a Elmas aeroporto o 12.15 a Cagliari).
Come arrivare al luogo di ritrovo: aereo o traghetto con arrivo a Cagliari.

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos per calze e magliette, zaino ergonomico. Alla richiesta di perfezionamento della prenotazione, riceverete l’elenco delle cose da mettere nello zaino.

Periodo: dal 6 al 13 aprile 2024

Durata: 8 giorni / 7 notti

Difficoltà: 2 orme

Ore di cammino giornaliere: 6

Quota: 290,00 €
Comprende guida e organizzazione

Altre spese previste (cassa comune): 510,00 € ca.
Per pernottamenti, cene, prime colazioni, trasferimenti Sant’Anna Arresi – Porto Pino e Sant’Antioco – Calasetta (da non inviare ma da portare con sé). I pranzi al sacco sono esclusi dalla cassa comune e sono a carico dei partecipanti

Nota: in questo periodo di inflazione, i prezzi devono considerarsi puramente indicativi perché soggetti ad aumenti imprevisti. La guida si impegna a dare un’idea più vicina possibile alla spesa effettiva, ma non possiamo garantire la precisione.

Pasti: pranzo al sacco, cene in ristorantini, trattorie oppure nelle strutture in cui si alloggia

Credenziale (passaporto del pellegrino): ha un costo di 5 euro, per raccogliere i timbri che attestano il percorso. La guida procurerà su richiesta la credenziale a coloro che la chiedono.

Tipo di viaggio
Itinerante

Tipo di zaino
Zaino completo per tutto il viaggio

Punti forti

  • L’energia e la magia della Sardegna più vera
  • Le dune più bianche: Porto Pino
  • La seta di mare

Note

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria sulla disponibilità e l’avvenuta iscrizione, inviare 290,00 € (+ 20 € se non avete la tessera per il 2024).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT68M0501812101000017245945, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 973 Cammino di Santa Barbara Sud: dall’entroterra alle isole di Sant’Antioco e San Pietro. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Telefono cellulare: se avete la necessità di averlo con voi sappiate che condizione necessaria per partecipare al viaggio è tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino comprese le soste. Se utilizzate il cellulare per fare le foto vi chiediamo di utilizzare la modalità aereo in modo da consentirvi comunque di rimanere sconnessi. Se volete lasciare a casa il telefono, quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.