Lombardia

Into the Wild – Esplorazioni selvatiche

Wildfox. Per ragazzi/e dai 14 ai 17 anni, senza genitori.

Questo viaggio nasce dal desiderio di fare amicizia, insieme ai giovani, con il “selvatico” dentro e fuori di noi, sperimentando l’abbondanza di vita e di possibilità che la natura ci offre e la ricchezza di risorse creative in ognuno di noi.

Anita Constantini
Franco Michieli
7 – 13 luglio 2024
7 giorni / 6 notti
Novità
10
posti disponibili
prenota

Descrizione cammino

L’avventura si arricchisce dell’esperienza di Franco, esploratore e scrittore, che porta un’attenzione particolare alla capacità di leggere la natura e le montagne, e così scoprire vie inusuali dove andare in esplorazione, orientandosi grazie al sole, alle stelle, al vento, ai torrenti e alle forme dei monti. Il cammino sarà accompagnato anche dai racconti di Franco su tante situazioni avventurose vissute e dall’ascolto di esperienze e sogni di scoperta che ogni partecipante vorrà condividere.

Un’educazione selvatica
vuol dire mettere via i libri
e andare a conoscere direttamente
le forze che veramente governano e sostengono la vita
la fonte del fiume
il sole nascente
il fuoco che appare senza fiammiferi
la volontà del vento
la terra viva sotto i piedi
e le tante voci degli esseri che vivono
ancora liberi e non addomesticati
nei boschi e nei monti
di questo pianeta.
Folco Terzani

Percorriamo una traversata zigzagante in un’area elevata ed estesa di boschi e praterie affacciata sulla Valle Camonica, nelle Prealpi Bresciane, chiamata Area Vasta Valgrigna, in vista del Massiccio dell’Adamello e delle Orobie. Qui un dedalo di alti valloni e crinali offre la possibilità di andare in esplorazione a saliscendi tra spazi meravigliosi, su percorsi liberi, che possono essere inventati passo dopo passo.
Partiamo a sud, dalla località turistica Montecampione, per inoltrarci in paesaggi di foreste e alpeggi tra atmosfere pastorali senza tempo, incontrando luoghi di aspetto selvaggio e malghe gestite da produttori di formaggi che ci spiegheranno i loro segreti, per giungere dopo 7 giorni nel borgo di Prestine, verso nord.

WildFox

Si cammina con zaino completo di tende, scegliendo dove fermarci per la notte in base ai punti dove potremo rifornirci di cibo e alle condizioni atmosferiche, di solito non lontano da alpeggi o rifugi, cercando di cogliere di volta in volta i suggerimenti o i moniti della terra e del cielo. Rivolgiamo l’attenzione anche al nostro corpo, alle nostre sensazioni ed emozioni, passo dopo passo prendendoci il tempo necessario per assaporare la ricchezza dell’ambiente. Impariamo a sentirci in empatia con le piante, gli animali selvatici e domestici, i corsi d’acqua e le forme delle montagne, e anche con il divenire del tempo atmosferico.
Anita propone alcune attività in inglese, ma non si tratta di un corso di lingua in cammino! Sarà un’opportunità di esercitare la lingua insieme in totale spensieratezza e giocosità, consapevoli che ognuno porta con sé livelli di conoscenza della lingua molto diversi.

La sera, ci raccogliamo accanto al fuoco, ove possibile, per condividere la nostra esperienza del giorno e ascoltare storie di coraggio e avventura. Pernottiamo in tenda o sotto le stelle in località per lo più selvatiche, ma non lontano da qualche ricovero o rifugio.

I viaggi WildFox sono viaggi a piedi pensati per ragazzi senza genitori. Per maggiori dettagli potete visitare il sito della Compagnia dei Bambini e dei Ragazzi.

Franco
Geografo, esploratore, scrittore, vive in Valle Camonica e ha viaggiato in aree selvagge di diversi continenti. Nella sua attività spiccano le lunghe traversate a piedi o con gli sci, come quelle delle Alpi, della Norvegia, dell’Islanda, di vari arcipelaghi e di catene andine, compiute fin da giovanissimo. Nel tempo ha imparato a orientarsi senza tecnologie, grazie alle sole doti umane e ai suggerimenti offerti dalla natura, come gli animali migratori e gli umani antichi. Scrive libri, tiene corsi di orientamento naturale e condivide cammini esplorativi e letterari.

Programma

Ore di cammino effettive, soste escluse

Domenica 7 / Montecampione – Alpeggio-Museo Silter di Gianico
4 ore di cammino, 300 m in salita, 400 m in discesa

Lunedì 8 / Alpeggio-Museo Silter di Gianico – Boschi di San Glisente
5-6 ore di cammino, 500 m in salita, 300 m in discesa

Martedì 9 / Boschi di San Glisente – Campolungo
6-7 ore di cammino, 600 m in salita, 900 m in discesa

Mercoledì 10 / Anello attorno a Campolungo
6-7 ore di cammino, 800 m in salita, 800 m in discesa

Giovedì 11 / Campolungo – Valdaione
6-7 ore di cammino, 900 m in salita, 800 m in discesa

Venerdì 12 / Anello attorno a Valdaione
6-7 ore di cammino, 950 m in salita, 950 m in discesa

Sabato 13 / Valdaione – Prestine
5 ore di cammino, 150 m in salita, 1.150 m in discesa

Altre informazioni utili

Ritrovo: domenica 7 luglio a Montecampione ore 13.00
Rientro: sabato 13 luglio a Prestine, partenza ore 15.00
Come arrivare al luogo di ritrovo: per raggiungere la Valle Camonica in auto conviene servirsi dell’autostrada A4: se si proviene da est o da sud si esce a Brescia Centro o Brescia Ovest per seguire la tangenziale sud e quindi la superstrada del Lago d’Iseo SP 510 che converge nella SS 42, fino all’uscita di Pian Camuno. Per chi viene da ovest è più breve uscire dall’A4 presso Seriate (BG) per seguire la SS42 del Tonale fino a Pian Camuno. Da qui si seguono le indicazioni per Montecampione e percorsa la Strada Panoramica con lunga salita si arriva a Plan Le Baite di Montecampione (quota 1750 m). Chi sceglie di viaggiare in treno può utilizzare la tratta Brescia – Edolo di Trenord fermandosi alla stazione di Pian Camuno e accordandosi poi con altri partecipanti o con le guide per un passaggio in auto fino a Montecampione (che non è servito da mezzi pubblici). Chi volesse giungere in Valle Camonica fin dal giorno precedente trova in zona numerosi B&B, alberghi e ostelli. 

Notti: in tenda.
Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia, abbigliamento comodo per camminare e caldo per la notte, tenda, sacco a pelo, materassino, torcia, il tutto da portare nello zaino. Alla richiesta di perfezionamento della prenotazione, riceverete l’elenco delle cose da mettere nello zaino.

Attenzione: il cellulare non ci accompagna in questi giorni! Il telefono della guida sarà a disposizione in orario serale per eventuali comunicazioni con la famiglia, come “ai vecchi tempi”. Ma non sempre ci sarà campo.

Video

Brevi note tecniche per i genitori

  • Non sono ammessi cellulari, tablet, computer portatili, giochi elettronici, IPOD e apparecchi musicali similari.
    Il cellulare della guida è a disposizione in orario serale. Vi preghiamo di aiutarci in questa regola per poter lavorare in serenità, poter dedicare le nostre energie unicamente ai ragazzi/e e creare un clima disteso nel gruppo.
    La guida manterrà i genitori aggiornati con dei messaggi quotidiani su come sta andando il viaggio. È possibile che in alcune situazioni ci sia poca linea nel luogo in cui si dorme: la guida informerà preventivamente quando sa di essere difficilmente reperibile.
  • I partecipanti possono avere con sé una somma per piccole spese personali per un massimo di 20 €. I soldi saranno gestiti dai ragazzi stessi. Le guide e l’organizzazione non sono responsabili di smarrimenti.
    Non lasciate ai ragazzi oggetti di valore quali catenine, braccialetti ecc. In caso di smarrimento la Compagnia dei Cammini e la guida non sono responsabili degli oggetti smarriti.
  • I partecipanti che hanno delle richieste alimentari particolari devono segnalarlo con largo anticipo per dare modo all’organizzazione di reperire eventuali cibi: alimenti per celiaci e/o altro non si trovano in loco ed è perciò necessario reperirli altrove.
  • I partecipanti che devono somministrarsi dei farmaci per cure in atto lo devono segnalare anticipatamente alla guida. In caso di necessità, la guida deve essere autorizzata per iscritto dai genitori a somministrare la cura medica (solo in caso di preparazione di medicine).

Guide: nei viaggi WildFox per ragazzi senza genitori, il gruppo sarà accompagnato da due guide CdC, uomo e donna, entrambi selezionati in base non solo alla competenza tecnica ma anche per esperienza e attitudine nel lavoro con i ragazzi.

Periodo: dal 7 al 13 luglio 2024

Durata: 7 giorni / 6 notti

Difficoltà: WildFox

Ore di cammino giornaliere: 4 - 7

Quota: 320,00 €
Comprende guida e organizzazione

Altre spese previste (cassa comune): 150,00 € ca.
Per pernottamenti, prime colazioni, pranzi al sacco e cene (da non inviare ma da portare con sé)

Pasti: colazioni, pranzi al sacco e cene preparate al campo con prodotti locali della montagna o biologici fatti portare sul posto dalle guide

Trasporto bagagli: bagaglio completo in spalla

Tipo di viaggio
Itinerante

Tipo di zaino
Zaino completo per tutto il viaggio

Punti forti

  • Imparare a orientarsi con la natura
  • Disegnare la mappa della propria esplorazione
  • Praticare l’inglese divertendosi

È bene sapere che
È un’esperienza per ragazzi motivati, pronti ad adattarsi, sperimentare il nuovo ed esplorare la montagna

Note

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria sulla disponibilità e l’avvenuta iscrizione, inviare 320,00 € (+ 20 € se non avete la tessera per il 2024).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT68M0501812101000017245945, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 974 Into the Wild – Esplorazioni selvatiche. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Telefono cellulare: se avete la necessità di averlo con voi sappiate che condizione necessaria per partecipare al viaggio è tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino comprese le soste. Se utilizzate il cellulare per fare le foto vi chiediamo di utilizzare la modalità aereo in modo da consentirvi comunque di rimanere sconnessi. Se volete lasciare a casa il telefono, quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.