I nostri viaggi

7 posti

Reset password

Cammino Ibleo, il cammino più a sud d’Italia

Il “Cammino Ibleo” è il sentiero più lungo dei monti Iblei, nella Sicilia sud-orientale, quella che sta a sud di Tunisi, adagiata e con lo sguardo rivolto verso sud, tra il profondo mar Ionio e il ventoso canale di Sicilia. Il sentiero attraversa in lungo e in largo un vasto altopiano calcareo inciso da una miriade di verdissimi canyon fluviali e orlato da una elegante ed infinita rete di muretti a secco di pietra bianca. Qui la primavera è ridondante, proprio come il barocco dei suoi centri storici, come la ricca varietà della sua macchia mediterranea e come la qualità della sua cucina, speziata e colorata. È una Sicilia antica e generosa che sa di isolamento e di frontiera, geograficamente vicina all’Africa e culturalmente un po’ lontana dall’Europa.

È un trekking itinerante che parte dal l’affascinante canyon di Cava d’Ispica (con una notte al Rifugio Scirocco) e le sue meraviglie archeologiche, che ci condurrà a Palazzolo Acreide, cuore geografico dell’altopiano Ibleo.

Un cammino nel sud più profondo della Sicilia che punta dritto al cuore barocco e non solo del Val di Noto… Modica, Ragusa Ibla, Chiaramonte Gulfi, Giarratana, Monterosso, le nostre tappe e i nomi che vi ricorderanno per sempre un’esperienza unica.

Programma

Sabato 4

Arrivo e accoglienza a Modica, sistemazione in B&B

Domenica 5

Spostamento in pulmino ad Ispica. Ispica – Modica, 14 km, dislivelli minimi, attraverso la mitica cava d’Ispica con notte al Rifugio Scirocco, a pochi chilometri da Modica.

Lunedì 6

Rifugio Scirocco (Modica) – Ragusa Ibla. 15 km, 300 m in salita e 200 m in discesa

Martedì 7

Ragusa Ibla – Chiaramonte Gulfi. 20 km, 200 m in salita e 100 m in discesa

Mercoledì 8

Chiaramonte Gulfi – Monterosso Almo. 13 km, 350 m in salita e 200 m in discesa

Giovedì 9

Monterosso Almo – Giarratana. 14 km, 200 m in salita e 150 m in discesa

Venerdì 10

Giarratana – Palazzolo Akreide. 17 km, 300 m in salita e 100 m in discesa

Sabato 11

Partenza da Palazzolo

Altre informazioni utili

Ritrovo: sabato 4 maggio a Modica, autostazione bus (telefonate alla guida quando state per arrivare)
Rientro: sabato 11 maggio da Palazzolo in autobus verso Catania (dalle prime ore del mattino)

Come arrivare al luogo di ritrovo: a Catania in treno o aereo, poi autobus per Modica (Azienda Siciliana Trasporti, partenze ogni ora da stazione e aeroporto, tempo di percorrenza 1h30).
Per ripartire a fine trekking: da Palazzolo per Catania c’è un servizio diretto bus (Azienda Siciliana Trasporti, Interbus, Etna trasporti) oppure si può raggiungere la vicina Siracusa e quindi treno e bus per Catania con maggior frequenza. Possibile ripartire in aereo con partenza dalle 12.00 in poi.

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos per calze e magliette, sacco lenzuolo, zaino ergonomico. Dopo la conferma della partenza, riceverete le note di viaggio e l’elenco delle cose da portare.

Notti: case private, b&b e rifugio, in stanze triple e doppie

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria sulla disponibilità e l’avvenuta iscrizione, inviare 240 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2019).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT46B0501812101000011354545, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 840 Cammino Ibleo, il cammino più a sud d’Italia. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.