Valle d'Aosta

La gran balconata del Cervino

Un percorso ad anello tra alpeggi, caratteristiche frazioni e natura di montagna con un eccezionale compagno di viaggio: il “grande gigante”

Un viaggio assai speciale perché al cospetto dei 4.478 m del Cervino, la magnifica piramide di roccia, uno dei massimi simboli mondiali dell’alpinismo, la montagna incantata oggetto di tanti sogni e tante umane imprese.

Mauro Agliata
9 – 14 luglio 2024
6 giorni / 5 notti
13
posti disponibili
prenota

Descrizione cammino

Un itinerario a mezza costa suggestivo che passa attraverso i vari ambienti naturali della Valtournenche, valle alpina che è stata oggetto di un repentino sviluppo economico trainato dagli sport di montagna (soprattutto invernali, sci in testa) e che ora si sta ripensando in termini più sostenibili e meno impattanti su una Natura che cerca sempre nuovi equilibri ma che è pur sempre generosa. Rispetto al viaggio con lo stesso titolo degli anni precedenti, abbiamo aggiunto una giornata in più: la novità è una giornata di traversata nella valle di Saint-Barthélemy con i suoi ambienti d’alta quota aspri e selvaggi.

Questa nostra proposta è aperta a chi desidera condividere emozioni in un ambiente montano tra i più panoramici della Val d’Aosta e delle nostre Alpi. Il fatto che non ci siano difficoltà tecniche particolari non significa che non si cammini, anzi: ma com’è nel nostro stile, andremo con un passo giusto per tutte/i, tra boschi di larici e assolate praterie alpine, godendo di panorami emozionanti e fermandoci un po’ qui e un po’ là, senza dimenticare le storie, gli incontri e le culture delle genti di montagna.

La guida ha una lunga esperienza di meditazione orientale, secondo pratiche zen, e metterà la sua esperienza a disposizione del gruppo, per piccoli momenti di consapevolezza in cammino.

Programma

Ore di cammino effettive, soste escluse

Martedì 9 / Antey-Saint-André (1.090 m) – Chamois (1.812 m)
3 ore di cammino. Dislivello: 750 m in salita

Mercoledì 10 / Chamois (1.812 m) – Breil Cervinia (2.012 m)
Passando dalle praterie di Cime Bianche, a quota 2.350 m. 6 ore di cammino. Dislivello: 800 m in salita, 500 m in discesa. Trasferimento per notte a Valtournenche

Giovedì 11 / Breil Cervinia (2.012 m) – Lago di Cignana (2.169 m)
Trasferimento a Cervinia. Oggi toccheremo i 2.445 m del colle “Finestra di Cignana”. 4h 30 di cammino. Dislivello: 650 m in salita, 400 m in discesa

Venerdì 12 / Lago di Cignana (2.169 m) – Rif. Magià (2.005 m)
5h 30 di cammino. Attraverso il Colle Tshmioy a 2.575 m. Dislivello: 400 m in salita, 550 m in discesa

Sabato 13 / Rif. Magià (2.005 m) – Torgnon (1.547 m)
5 ore di cammino attraverso il Col Fenetre (2.162 m). Dislivello: 200 m in salita, 600 m in discesa

Domenica 14 / Torgnon (1.547 m) – Antey-Saint-André (1.090 m)
1h 15 di cammino. Dislivello 450 m in discesa. Per le 10.30/11.00 termine del cammino

Altre informazioni utili

Ritrovo: martedì 9 luglio alle ore 14.30 ad Antey-Saint-André.
Rientro: domenica 14 luglio. Da Torgnon, dopo la prima colazione, scendiamo a piedi ad Antey-Saint-André entro le 11.00.
Come arrivare al luogo di ritrovo: sia per chi arriva in autostrada che in treno, il punto di uscita/arrivo è Chatillon-Saint Vincent (siamo in Val d’Aosta, Italia): chi è in auto prosegue in direzione Breil Cervinia e dopo 11 km da Chatillon è arrivato ad Antey-Saint-André. Chi arriva in treno dovrà proseguire con un pullman della compagnia Arriva fino ad Antey-Saint-André (direzione Breil Cervinia) e dovrà precedentemente informarsi sugli orari.

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos per calze e magliette, sacco-lenzuolo (non portare il sacco a pelo che è troppo ingombrante), zaino comodo che contenga il tutto. Alla richiesta di perfezionamento della prenotazione, riceverete l’elenco delle cose da mettere nello zaino.

Notti: in casa-rifugio, maison, rifugi alpini e alberghi 3 stelle o loro dépendance. Nei rifugi di montagna in camere a più letti con servizi comuni al piano.

Emozioni di camminatori

Periodo: dal 9 al 14 luglio 2024

Durata: 6 giorni / 5 notti

Difficoltà: 2 orme

Ore di cammino giornaliere: 5

Quota: 240,00 €
Comprende guida e organizzazione

Altre spese previste (cassa comune): 320,00 € ca.
Pernottamenti, prime colazioni, pranzi al sacco (tranne per una giornata) e cene. Da non inviare ma da portare con sé

Nota: in questo periodo di inflazione, i prezzi devono considerarsi puramente indicativi perché soggetti ad aumenti imprevisti. La guida si impegna a dare un’idea più vicina possibile alla spesa effettiva, ma non possiamo garantire la precisione.

Pasti: pranzi sempre al sacco, cene e prime colazioni saranno consumate nei ristoranti delle strutture dove alloggeremo o nelle vicinanze di questi

Tipo di viaggio
Itinerante

Tipo di zaino
Zaino completo per tutto il viaggio

Punti forti

  • Il Cervino, compagno e sentinella del nostro cammino
  • Chamois, il paese senza automobili
  • La meraviglia selvaggia dell’alta valle di Saint-Barthélemy

Note

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria sulla disponibilità e l’avvenuta iscrizione, inviare 240,00 € (+ 20 € se non avete la tessera per il 2024).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT68M0501812101000017245945, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 880 La gran balconata del Cervino. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Telefono cellulare: se avete la necessità di averlo con voi sappiate che condizione necessaria per partecipare al viaggio è tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino comprese le soste. Se utilizzate il cellulare per fare le foto vi chiediamo di utilizzare la modalità aereo in modo da consentirvi comunque di rimanere sconnessi. Se volete lasciare a casa il telefono, quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.