Toscana

Biodanza in cammino sulla Francigena

Cammino d’autore: con Ori, docente di Biodanza

Esperienza per tutti. Unico requisito: avere il desiderio di lasciarsi andare, con un sorriso. Quattro giorni di cammino nel cuore della Francigena Senese, nel territorio del Castello di Monteriggioni e sulla Montagnola Senese, altura da sempre circondata da un alone di sacralità, ricca di grotte, chiese romaniche ed eremi isolati nei boschi sempre verdi.

Fabiana Mapelli
Ori
12 – 15 aprile 2024
4 giorni / 3 notti
4
posti disponibili
prenota

Descrizione cammino

Quattro giorni di esperienza di gruppo, per scaldarci nello stare con gli altri, per metterci in gioco con pratiche di Biodanza quotidiana.

Ogni giorno si camminerà circa cinque ore, senza grandi dislivelli e con zaino di giornata. E ogni giorno un paio d’ore saranno dedicate alla Biodanza.
Il gruppo sarà guidato in cammino da Fabiana e condotto con sapiente grazia da Ori, istruttrice di Biodanza e musicista. Pratiche di primavera, per fare pulizia, per riscaldare i muscoli, risvegliare l’energia vitale e risvegliare la relazione con la Natura, la relazione con gli altri oltre che con se stessi e il proprio corpo. Per stare insieme in leggerezza e allegria e perché no, stringerci attorno a un falò.

Ospiti di una casa nel bosco tutta per noi, con ospitalità sincera e genuina e un’ottima cucina casalinga del territorio, per sentirci un po’ pellegrini e un po’ in gioiosa esplorazione di noi stessi, dei nostri compagni di cammino e di un territorio pieno di perle da scoprire.

Le sessioni quotidiane di due ore di Biodanza saranno in Natura, per vivere a fondo questa Danza della Vita, come pratica di movimento fluido e naturale che attiveremo grazie ai suoni della Natura, delle nostre voci e della chitarra classica di Ori.
La Biodanza è stata ideata dall’antropologo e psicologo cileno Rolando Toro dagli anni Sessanta, come possibilità di sviluppo armonico dell’individuo, che con il movimento, la musica e semplici esercizi (individuali, a coppie, in gruppo), nutre e rafforza la benefica relazione con noi stessi, gli altri e Madre Terra.
Non è richiesto saper danzare perché non ci sono né passi prefissati né coreografie: si tratta solo di sentire il proprio movimento e di aver disponibilità di lasciarci andare con il sorriso, in modo divertente eppur profondo, per intrecciare fili d’oro fra la Natura e il gruppo, per sostenere la nostra gioia di vivere, la nostra capacità affettiva e di percezione sensoriale, i nostri talenti di trascendenza e di creatività esistenziale. Ci saranno momenti di condivisione in cerchio.

Le sessioni di Biodanza saranno condotte da Ori, docente di Biodanza® e di chitarra classica presso il Conservatorio di Musica G. Verdi di Milano.

Cammino d’autore

Questo viaggio ha un valore in più, perché nel gruppo ci sarà anche un’artista vera, cantautrice e chitarrista classica, il suo nome d’arte è Ori, si chiama Maria Vittoria Jedlowski, questo il suo sito internet. Ha pubblicato alcuni CD di musica classica, e due bellissimi CD di canzoni da lei scritte.

Cammini di Pace

I Cammini di Pace sono una proposta per viaggiatori che vogliono percorrere sentieri non solo esteriori ma anche interni. Sono viaggi, ciascuno con la sua diversa particolarità, in cui il camminare diventa strumento privilegiato per incontrare gli altri, la Natura, e se stessi. Sono momenti in cui, con il sostegno della guida e del gruppo, ciascuno è invitato a prendersi cura di sé attraverso la strada, le pratiche e gli spunti proposti. Per saperne di più, potete visitare questa pagina.

Programma

Ore di cammino effettive, soste escluse

Venerdì 12 / Ritrovo
Ritrovo alle 15.30 a Monteriggioni, si procede in auto alla struttura ospitante. Avvio del gruppo e sessione di Biodanza

Sabato 13 / Monte Maggio
5-6 ore di cammino, 15 km, 400 m in salita, 400 m in discesa. Sessione di Biodanza

Domenica 14 / Strove e Monteriggioni
5-6 ore di cammino, 16 km, 300 m in salita, 300 m in discesa. Sessione di Biodanza

Lunedì 15 / Rientro
Camminata e Biodanza mattutina, congedo del gruppo alle 14.15

Altre informazioni utili

Ritrovo: venerdì 12 aprile, alle 15.30, ci incontriamo davanti al palazzo del comune di Monteriggioni (SI) che si trova fuori dalle mura.

Rientro: lunedì 15 aprile, ci salutiamo verso le 14.15, in tempo per chi dovrà prendere il treno delle 14.57 da Castellina in Chianti per Empoli e poi Firenze

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo da escursionismo, si consiglia lana merinos per calze e magliette, piccolo zaino comodo capace di contenere il tutto necessario per un’escursione giornaliera. Sacco-lenzuolo e asciugamano, la struttura non li prevede. Sono invece a disposizione le coperte. Alla richiesta di perfezionamento della prenotazione, riceverete l’elenco delle cose da mettere nello zaino.

Notti: per le tre notti saremo ospiti in una casa colonica nel bosco, tutta per noi, che prevede sistemazioni in camerate con letti a castello con un armadietto per persona. I servizi igienici sono in comune (con due docce in totale). Può capitare di condividere il letto matrimoniale.

Periodo: dal 12 al 15 aprile 2024

Durata: 4 giorni / 3 notti

Difficoltà: 1 orma

Ore di cammino giornaliere: 5-6

Quota: 230,00 €
Comprende guida, sessioni di Biodanza e organizzazione

Altre spese previste (cassa comune): 200,00 € ca.
Pernottamenti, prime colazioni, pranzi al sacco e cene (da non inviare ma da portare con sé)

Nota: in questo periodo di inflazione, i prezzi devono considerarsi puramente indicativi perché soggetti ad aumenti imprevisti. La guida si impegna a dare un’idea più vicina possibile alla spesa effettiva, ma non possiamo garantire la precisione.

Pasti: prime colazioni, cene e pranzi al sacco saranno forniti dalla struttura che ci ospita

Tipo di viaggio
Stanziale

Tipo di zaino
Zaino con l’attrezzatura di giornata

Punti forti

  • Le sessioni di Biodanza quotidiane
  • L’immersione a tutto tondo nella natura
  • Risvegliare l’energia vitale e la gioia di esserci

È bene sapere che
La struttura che ci ospita è una casa nel bosco, con camerate, letti a castello e due sole docce. Un clima intimo che faciliterà il sentirci gruppo.

Cani: Io posso partire! (1 solo cane per viaggio)

Note

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria sulla disponibilità e l’avvenuta iscrizione, inviare 230,00 € (+ 20 € se non avete la tessera per il 2024).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT68M0501812101000017245945, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 828 Biodanza in cammino sulla Francigena. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Telefono cellulare: se avete la necessità di averlo con voi sappiate che condizione necessaria per partecipare al viaggio è tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino comprese le soste. Se utilizzate il cellulare per fare le foto vi chiediamo di utilizzare la modalità aereo in modo da consentirvi comunque di rimanere sconnessi. Se volete lasciare a casa il telefono, quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.