Marocco

Toubkal: la più alta vetta del Nord Africa

In carovana con le popolazioni berbere di montagna

Il Toubkal è, con i suoi 4.167 metri, la vetta più alta della catena montuosa dell’Atlante e di tutto il Nord Africa. Il suo nome significa “vetta da cui si vede tutto”. È situato nel Parco nazionale del Toubkal, 63 km a sud della città di Marrakech, e contornato da un aspro e affascinante massiccio.

Said Zarrouk
Marina Pissarello
3 – 11 agosto 2024
9 giorni / 8 notti
6
posti disponibili
prenota

Descrizione cammino

Il tour del Toubkal è un trekking impegnativo, con forti dislivelli a ogni tappa, e richiede esperienza, allenamento e spirito di gruppo, benché il raggiungimento della vetta non comporti difficoltà o pericoli di tipo alpinistico.

Sarà straordinario incontrare le popolazioni berbere nei villaggi isolati e poverissimi che si fanno annunciare dall’aroma intenso della menta coltivata negli orti e dal verde dei noceti lussureggianti dei fondovalle. Impareremo ad apprezzarne la cordialità discreta e la vita frugale, in simbiosi con i fedeli, instancabili muli.
Scopriremo l’accogliente semplicità delle loro abitazioni, alloggiando nelle gites d’étapes che ci offriranno la loro ospitalità rurale, piacevolmente spartana.

Lo stile del cammino

Il cammino in carovana rappresenta una scelta che non ha il semplice scopo di alleggerirci del peso dei nostri zaini. È una scelta che oggi consente almeno a una piccola parte della popolazione locale di mantenere le proprie abitudini di vita e di non rinunciare alla propria identità culturale. Inoltre privilegeremo sempre, ove possibile, l’utilizzo di servizi, cibi e materiali del territorio.

Le nostre scelte di responsabilità

Ai generali valori fondanti del turismo responsabile – equità economica e distribuzione sul territorio dei guadagni, tolleranza, rispetto, incontro con le popolazioni locali – che sono centrali e fondanti del nostro stile di viaggio, ci piace unire elementi di conoscenza non didascalica dei territori che con lentezza e attenzione attraversiamo: ammirarne le bellezze, prendendo tuttavia coscienza di criticità e contraddizioni.

Questo cammino sarà particolarmente attento, dunque, all’informazione su attualità e futuro delle popolazioni di tradizione nomade e di quelle contadine dei villaggi. La presenza di Said, guida locale, e di Marina, guida italiana, è voluta proprio per facilitare l’incontro e la comprensione della complessità della cultura e delle tradizioni locali.

Ecco la nostra mappa del viaggio a piedi

Programma

Ore di cammino effettive, soste escluse

Sabato 3 / Marrakech
Arrivo in mattinata e ritrovo nella medina (centro storico), pranzo e pomeriggio dedicato alla visita di alcuni fra i luoghi più caratteristici, cena e notte in un tipico riad (hotel ricavato da un’antica dimora in stile andaluso)

Domenica 4 / Marrakech – Oukaimeden – Ouaneskra
Partenza la mattina in minibus verso Oukaimeden, la più alta stazione sciistica marocchina, situata a 2.600 metri d’altitudine. In un vasto alpeggio, con interessanti resti di antiche malghe, troveremo ad attenderci l’équipe di mulattieri che ci accompagnerà durante tutto il cammino. Pomeriggio in cammino, valicando il colle Tizi N’ouaddi (2.960 metri): 3h30 di cammino, 350 m in salita, 850 m in discesa, 10 km. Notte in gite d’étape (ospitalità rurale)

Lunedì 5 / Ouaneskra – Anfalkou
Con una tappa non troppo impegnativa, attraverseremo una serie di tradizionali villaggi berberi, con le loro case di sassi e terra rossa e i tetti isolati con strati di erbe, lungo la Vallée Imnan: Tamguist, Ikkiss, Amskère, Arg, Imska, fino ad Anfalkou, valicando il colle Tizi Elbour (1.560 metri): 6h30 di cammino, 550 m in salita, 1.300 m in discesa, 22 km. Notte in gite d’étape

Martedì 6 / Anfalkou – Irkoubeline
Rimanendo ancora a quote non troppo elevate, valicheremo il colle Tizi n’Techt (2.020 metri): 4h30 di cammino, 1.050 m in salita, 550 m in discesa, 15 km. Notte in gite d’étape

Mercoledì 7 / Irkoubeline – Rifugio Tazarhart
A partire da questa tappa ci sposteremo a quote più elevate, valicando il colle Tizi Oussem (2.000 metri) e passando per le spettacolari cascate del M. Aguelzim (2.600 metri) fino al rifugio Tazarhart (3.000 metri): 3h30 di cammino. 1.250 m in salita, 150 m in discesa, 8 km. Notte in rifugio

Giovedì 8 / Rifugio Tazarhart – Rifugio Toubkal
Valicheremo il colle del M. Aguelzim (3.650 metri): 4h30 di cammino, 750 m in salita, 700 m in discesa, 13 km. Notte in rifugio

Venerdì 9 / Rifugio Toubkal – Vetta Toubkal (facoltativa) – Aremd
Per chi desidera salire in vetta, partenza in notturna, con le pile frontali, per arrivare in cima (4.167 metri) all’alba e ridiscendere al rifugio: 4h30 di cammino, 1.050 m in salita, 1.050 m in discesa, 7,5 km.
Nel pomeriggio discesa a fondo valle: 4 ore di cammino, 100 m in salita, 1.200 m in discesa, 11 km. Notte in gite d’étape

Sabato 10 / Aremd – Marrakech
Dopo colazione saluteremo la carovana dei nostri amici berberi e il minibus verrà a riprenderci per fare ritorno a Marrakech. Sistemazione in hotel, giornata a disposizione per godersi la Piazza Jamaa el Fna e fare shopping nel suq. Cena e notte in hotel

Domenica 11 / Rientro in Italia

Altre informazioni utili

Documenti: passaporto, con validità residua di almeno 3 mesi.

Blog e fotoatlanteincammino.com

Ritrovo: sabato 3 agosto in mattinata a Marrakech presso tipico riad della medina (centro storico).

Rientro: domenica 11 agosto dall’aeroporto di Marrakech.

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos per calze e magliette, zaino ergonomico, sacco a pelo. Alla richiesta di perfezionamento della prenotazione, riceverete l’elenco delle cose da mettere nello zaino.

Clima: primaverile/estivo, può anche essere molto caldo di giorno. Trascorreremo tre giorni e due notti a quote elevate, quindi occorre prevedere i capricci del tempo tipici della montagna (vento teso, temporali improvvisi, ecc.).

Notti: in hotel a Marrakech, in rifugi e ospitalità rurale durante il cammino; in camere multiple o camerate.

Durata: 5 notti e 6 giorni di trekking, 8 giorni complessivi.

NB: in montagna i nostri cellulari potrebbero non essere utilizzabili anche per qualche giorno (è consigliabile avvertire le persone a casa di non preoccuparsi).

Letture

  • Fatima Mernissi, L’harem e l’occidente, Giunti, 2006
  • Mohammed Bennis, Il Mediterraneo e la parola. Viaggio, poesia, ospitalità, Donzelli, 2009
  • Muhammad Barrada, Il gioco dell’oblio, Bartuli, 2009
  • Zemouri Abdelkader e Antonella Antonelli, Salim el Katami e altre fiabe berbere, Sinnos, 2006
  • James Hilton, Orizzonte perduto, Sellerio, 1995
  • Leila Slimani, Il Paese degli altri, La nave di Teseo, 2020

Siti

Intervista

Suoni

Periodo: dal 3 al 11 agosto 2024

Durata: 9 giorni / 8 notti

Difficoltà: 4 orme

Ore di cammino giornaliere: 5-8

Quota: 250,00 €
Comprende guida italiana e organizzazione

Altre spese previste (cassa comune): 620,00 € ca.
36% guide locali, personale al seguito e noleggio muli; 28% alberghi, rifugi e gites d’étape; 18% pasti; 18% trasporti con minibus e fuoristrada (da non inviare, ma da portare con sé)

Note sui prezzi: per i voli, i prezzi sono molto variabili a seconda di quando li si compra e tendono ad aumentare sensibilmente in prossimità del ferragosto. Prenotando per tempo si risparmia. Dopo la conferma della partenza, la Compagnia dei Cammini fornirà il piano voli e i partecipanti provvederanno singolarmente all’acquisto del biglietto aereo.

Per quanto riguarda i soldi che dovremo portare per le spese previste sul posto: il Dhiram marocchino (sigla internazionale: MAD) è una moneta non convertibile che può essere acquistata solo in Marocco. Potrai comodamente cambiare in aeroporto oppure in una delle molte agenzie della medina (centro città).

Pasti: durante il viaggio, tutti i pasti saranno confezionati da un esperto “cuisinier” berbero nella nostra cucina da campo, secondo le ricette tradizionali

Tipo di viaggio
Itinerante

Tipo di zaino
Zaino con l’attrezzatura di giornata

Punti forti

  • Il tè alla menta offerto da una famiglia berbera nella sua casa
  • Raggiungere la vetta del Toubkal all’alba
  • Le cascate del Monte Aguelzim a 3.000 metri di quota

È bene sapere che
In quota si possono accusare sintomi di mal di montagna

Note

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria sulla disponibilità e l’avvenuta iscrizione, inviare 250,00 € (+ 20 € se non avete la tessera per il 2024).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT68M0501812101000017245945, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 891 Toubkal: la più alta vetta del Nord Africa. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Telefono cellulare: se avete la necessità di averlo con voi sappiate che condizione necessaria per partecipare al viaggio è tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino comprese le soste. Se utilizzate il cellulare per fare le foto vi chiediamo di utilizzare la modalità aereo in modo da consentirvi comunque di rimanere sconnessi. Se volete lasciare a casa il telefono, quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.